Claas Axion 900 Stage V: tre assi nella manica

Motori aggiornati, sistema di controllo della pressione dei pneumatici Ctic e sistema di assistenza Cemos: l'ultima serie di trattori Claas è un mix di potenza, efficienza e intelligenza

Serena Giulia Pala di Serena Giulia Pala

claas-axion-900-stagev-2020.jpg

Scende in campo la linea Claas Axion 900 Stage V
Fonte foto: Claas Italia

Claas, che non si limita ad installare motorizzazioni conformi allo standard Stage V, introduce sui nuovi Axion 900 - protagonisti dell'evento virtuale del 24 settembre 2020 - soluzioni che li rendono ancora più efficienti e intelligenti. Un upgrade che arriva dopo il lancio ad Agritechnica 2019 delle trattrici Arion 500-600 e Axion 800 e, quest'estate, delle pale Torion 1177-1410-1511.

Noti fin dal lancio nel 2011 per la forza di trazione, l'efficienza e il comfort, i modelli gommati Axion 920-930-940-950-960 possiedono ora propulsori rinnovati (presenti anche sui semicingolati Axion 930 e 960 Terra Trac) e il nuovo sistema Ctic per la gestione della pressione dei pneumatici combinato con il servizio Cemos per il supporto dell'operatore.
 

Emissioni ridotte e potenza costante

Green fuori e dentro, gli ultimi arrivati montano motori a sei cilindri FPT Cursor 9 da 8.7 litri che - privi di dispositivo EGR - utilizzano il sistema SCRoF con iniezione di AdBlue, filtro ingrandito e superfici di reazione per rispettare lo Stage V. Le unità con turbocompressore a geometria variabile, ma senza boost forniscono la potenza massima - da 325 a 445 cavalli a seconda del modello - a 1.800 giri al minuto. Inoltre, mettono a disposizione la coppia massima - da 1.600 a 1.860 newtonmetri - a soli 1.400 giri al minuto grazie al collaudato concetto di bassa velocità.
 
Motore FPT Cursor 9 Stage V sui Claas Axion 900
Motore FPT Cursor 9 Stage V sui Claas Axion 900

La coppia massima può essere richiamata ad ogni velocità, da 0.05 a 50 chilometri orari grazie alla trasmissione a variazione continua CMatic prodotta da ZF con inversore Revershift e quattro gamme meccaniche innestate in modalità automatica tramite frizioni idrauliche multidisco. CMatic permette di raggiungere la velocità massima di 40 o 50 chilometri orari a regimi compresi tra 1.400 e 1.470 giri al minuto, con notevole risparmio di carburante, e offre al conducente tre "gamme virtuali" di velocità per il lavoro da svolgere.
 

Trazione, impareggiabile con Ctic e TerraTrac

Provvisti di pneumatici posteriori fino a 44 pollici dal 2017 e di assali omologati per l'uso di ruote gemellate standard, gli Axion 900 con passo lungo di 3.15 metri assicuravano già un'ottima trasmissione della potenza a terra. Oggi sono ancora più efficienti, in quanto predisposti per il montaggio in fabbrica del nuovo sistema Ctic che utilizza il compressore ausiliario Ctic 2800 con portata d'aria di 2.800 litri al minuto per regolare rapidamente la pressione interna delle gomme adattandola al cantiere (trattore più attrezzo). Il sistema è controllabile dal terminale Cebis in cabina.
 
Sistema di controllo della pressione dei pneumatici Ctic
Sistema di controllo della pressione dei pneumatici Ctic

I trattori Claas con distribuzione equa del peso (50/50) necessitano di un ulteriore zavorramento solo per lavori di traino pesanti, mentre garantiscono la massima sicurezza anche senza zavorra nelle operazioni di trasporto. Il peso a vuoto è di 12.5 tonnellate, quello massimo consentito è di 18 tonnellate.

Trazione al top pure con gli Axion 930-960 Terra Trac che - dotati di cingolatura posteriore con sospensione completa - coniugano i vantaggi dei cingoli con quelli dei pneumatici assicurando alte prestazioni in differenti applicazioni. L'intervento attivo dello sterzo sulla velocità dei cingoli consente di ottenere una risposta sterzante ideale per ridurre il compattamento durante le manovre di svolta. Con un peso a vuoto di 16.5 tonnellate, il peso massimo consentito è di 22 tonnellate.
 

Cemos: cervello geniale by Claas

Come gli Arion 500-600 e Axion 800, anche i trattori gommati Axion 900 con terminale Cebis possono disporre in opzione del sistema interattivo e di autoapprendimento Cemos che assiste il driver e migliora in modo significativo l'efficienza di guida, con ripercussioni positive sul risparmio di gasolio e sulla produttività. Introdotto nel 2018, il sistema tiene conto dei parametri della trattrice (zavorra e carico motore) come pure dei dati dell'attrezzatura (dispositivi di trazione) permettendo al conducente di concentrarsi maggiormente sugli attrezzi e di ottimizzare le impostazioni degli aratri.
 
Terminale Cebis e sistema Cemos sui Claas Axion 900 Stage V
Terminale Cebis e sistema Cemos sui Claas Axion 900 Stage V

Combinato per la prima volta con Ctic per consentire la regolazione della pressione di gonfiaggio durante il lavoro in modo intelligente e coordinato con gli altri parametri macchina o i desideri del conducente, Cemos valuta attivamente il potenziale di miglioramento e dà suggerimenti al guidatore, che può accettarli o incaricare il sistema di esaminare possibilità alternative.

Nell'allestimento standard Cebis c'è un altro amico dell'utente: il monitor touchscreen Isobus compatibile Cebis da 12 pollici con pomello rotante che assicura una visualizzazione perfetta anche di notte e un controllo ottimale degli attrezzi Isobus. Si può aggiungere il display S10 da 10.4 pollici che supporta il sistema di guida Gps Pilot, il tasso di applicazione variabile, il Section Control e - insieme al Cebis - permette di visualizzare fino a sei telecamere contemporaneamente. Nell'allestimento Cis+ (senza Cebis e leva multifunzione CMotion), S10 consente di gestire gli attrezzi Isobus.
 

Altri upgrade

Non finisce qui. Gli Axion 900 vantano ora un booster load sensing LS che - in modalità Power Beyond - garantisce una regolazione più rapida e precisa della portata idraulica (150 o 220 litri al minuto) in base alle esigenze dell'implement. Il circuito continua ad alimentare il sollevatore posteriore con capacità di circa 11mila chilogrammi e quello anteriore che alza 5.185 o 6.513 chili.
 
Sollevatore posteriore da 11mila chilogrammi
Sollevatore posteriore da 11mila chilogrammi

Aumenta anche il comfort grazie alle sospensioni dell'assale anteriore con escursione di 90 millimetri, della cabina (a 4 punti) e del sedile unite alla compensazione automatica del carico e dei freni. I rivestimenti in pelle del volante, del sedile (ventilato) e del bracciolo contribuiscono a creare un ambiente particolarmente gradevole per il driver che così affronta meglio le lunghe giornate di lavoro, mentre l'ampio lunotto posteriore curvo - oscurato o riscaldato a richiesta - garantisce un'eccellente visuale sugli attrezzi.

© AgroNotizie - riproduzione riservata

Fonte: Agronotizie

Autore:

Tag: macchine agricole trattori pneumatici tecnologia motori alta potenza

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 243.858 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner