Nuovo Luxxum di Case IH, un altro passo verso lo Stage IV

Presentato in anteprima alla stampa di settore lo scorso luglio, il nuovo trattore della casa austriaca si declina in tre modelli da 99 a 117 cavalli

Valentina Andorlini di Valentina Andorlini

Info aziende
Questo articolo è stato pubblicato oltre 2 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

img0946.jpg

Evento Case IH a Bad Gögging
Fonte foto: Agronotizie

Luxxum, questo il nome scelto da Case IH marchio del gruppo CNH Industrial, per la nuovissima gamma di trattori ideata in sostituzione del Farmall U Pro: sinonimo, spiegano dalla casa costruttrice, "di significative novità e della transizione allo Stage IV".



Molto vicino al cugino T5 NH, il nuovo Luxxum, presentata lo scorso luglio a Bad Gögging, nel cuore della Baviera, in Germania, si articola nei tre modelli 100110 e 120 con potenza nominale rispettivamente di 99107 e 117 cavalli.

Tutti i vantaggi del Tier IV Final Compact
Tra le principali novità introdotte con la gamma Luxxum, oltre alla trasmisssione e alle sospensioni dell'assale anteriore, figura senza dubbio il motore.
La scelta è naturalmente ricaduta su un propulsore FPT F5C a 4 cilindri da 3,4 litri di cilindrata e 4 valvole per cilindro, capace di prestazioni decise e coppie massime con consumo ridotto di carburante grazie alla potenza massima disponibile già a 1.900 giri al minuto. 

Alle richieste imposte dalla fase Tier IV Final, Case IH ha risposto con il noto sistema brevettato FPT Compact HI-eSCR specificamente studiato da FPT per queste gamme di potenza.
 

Privo di impatti sulle prestazioni del motore e, anzi, caratterizzato da maggior afflusso di aria fresca e deflusso dei gas di scarico, aumenta la capacità di risposta del motore senza prevedere filtri antiparticolato da rigenerare o sostituire.

Il salto di prestazioni risulta evidente paragonando le performance dei nuovi motori con quelle del precedente Stage IIIB: la coppia massima è stata incrementata del 7 per cento, mentre la riserva di coppia è cresciuta del 5 per cento. Il tutto associato a un risparmio in termini di consumi del 10 per cento.
 
Raffronto tra le prestazioni dei motori FPT Stage IV e Stage IIIB

Luxxum, lavorare duramente non è mai stato così semplice
La trasmissione, rivista e automatizzata, è caratterizzata da un cambio Semi-Powershift a quattro velocità con superiduttore, per un totale di 32 rapporti avanti e 32 in retro, e da un inversore Powershuttle con tre gradi di aggressività per una risposta ideale alle molteplici esigenze della quotidianità.
 
La nuova gamma Luxxum Case IH

Il collaudato bracciolo Multicontroller è stato migliorato in termini di ergonomia e di gestione dei comandi, inoltre, Joystick opzionali a controllo meccanico e elettroidraulico rendono ancora più agevole l'uso del caricatore frontale con regolazione del carico dell'attrezzo.
 
Nuovo bracciolo Multicontroller

Autonomia di lavoro e impianto idraulico potenziato 
Per la gestione dell'idraulica del trattore, è a disposizione una pompa CCLS - centro chiuso load sensing - da 80 litri al minuto (aumentabile a 100) e, su richiesta, l'attacco Power Beyond per una regolazione della portata in funzione della necessità dell'attrezzo senza perdite di potenza. 

La capacità del serbatoio di carburante è pari a 150 litri, cui se ne aggiungono ulteriori 14 per l'AdBlue. Ciò, insieme all’elevato rendimento del carburante, garantisce lunghe giornate di lavoro senza pause di rifornimento.

Inoltre, la sospensione e insonorizzazione della cabina e la nuova sospensione dell'assale anteriore, disponibile su richiesta, offrono all'operatore un ambiente di lavoro confortevole.
 
Upgrade dell'assale anteriore

Il trattore con il suo telaio compatto ha la possibilità di svolgere lavori anche in spazi ristretti grazie alla maggior libertà di movimento e al contempo si distingue in quanto a robustezza e resistenza.
Luxxum 120 in campo

Infine, il parabrezza monopezzo e il tetto ad alta visibilità, garantiscono una visuale sull'area di lavoro di quasi 360°, anche in caso di operazioni con caricatore frontale.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 191.638 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner