JCB punta sempre più in alto

I sollevatori telescopici dell'azienda inglese stupiscono ancora per la compattezza e la produttività

Info aziende
Questo articolo è stato pubblicato oltre 3 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

thl526-56-agri-plus-1.jpg

Il movimentatore telescopico JCB 526-56 Agri Plus
Fonte foto: JCB

JCB investe nell'aumento delle prestazioni e della facilità d'utilizzo delle nuove versioni dei movimentatori telescopici compatti della linea Agri 526-56 e il 527-58.

Entrambi i macchinari sono caratterizzati da un'elevata produttività grazie al motore JCB Ecomax da 4,4 litri e 108 cavalli, che garantisce elevati valori di potenza e coppia. 

Il modello 526-56 Agri Plus, pur essendo alto 2,4 metri e largo 2,2 metri, quindi particolarmente compatto, risulta capace di sollevare fino a 2600 chilogrammi ad altezze di 5,6 metri.

Il disinnesto della trazione 4x4 per la marcia e il miglioramento del sistema dei freni consentono a questo sollevatore di raggiungere velocità di avanzamento variabili tra i 33 e i 40 chilometri orari
La scelta della velocità idonea e il passaggio da marcia avanti a retromarcia sono più agevoli grazie, rispettivamente, al nuovo cambio Powershift a 4 marce con trazione selezionabile a 2/4 ruote e al nuovo interruttore presente sul joystick.

L'adozione di questo movimentatore telescopico riduce i tempi di spostamento su strada e facilita il bilanciamento della forza motrice e della potenza idraulica ottenendo migliori prestazioni di strappo e sollevamento.
 
La plancia di comando del sollevatore telescopico JCB 526-56 Agri Plus
 
La nuova versione 527-58 Agri Plus è ancora più compatta del modello precedente, poichè presenta un'ampiezza di 2,04 metri e un'altezza di 1,95 metri, ideali per operare in spazi ristretti. Può sollevare 2700 chilogrammi fino ad altezze di 5,8 metri in ogni condizione operativa.

Su questo sollevatore è disponibile una nuova trasmissione idrostatica, che garantisce una migliore guidabilità, e il controllo Varispeed che permette di impostare una velocità di marcia indipendentemente dalla velocità del motore. Mediante quest'ultimo dispositivo, il macchinario può spostarsi lentamente mantenendo il regime del motore alto per apportare il flusso d'olio richiesto.
 

Il movimentatore telescopico JCB 527-58 Agri Plus
 
Tra le novità comuni ad entrambi i modelli, si riscontrano un braccio idraulico migliorato, un sistema di controllo della benna rinnovato e luci Led, per lavorare in condizioni di luce scarsa.

L'innovativo sistema idraulico è composto da un fine-corsa di smorzamento sul braccio elevatore e da un joystick servocomandato. Il primo dispositivo permette di minimizzare le perdite, mentre il secondo assicura un controllo più preciso del sollevatore per movimentare in modo efficiente i carichi.

Il nuovo sistema di controllo della benna evita al guidatore di muovere ripetutamente il joystick per allontanare dalla benna o dalla pinza materiali appiccicosi, per distribuire erba o insilati o per scaricare il grano contenuto nella benna.

Infine è stata montata sui movimentatori una nuova valvola di ventilazione idraulica ausiliaria, che, azionata tramite un pulsante sotto la cabina, consente di accorciare i tempi di lavoro.

Fonte: JCB

Tag: macchine agricole

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 207.679 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner