Nuovi T7.290 e T7.315 New Holland, pronti per Hannover

I due nuovi modelli uniscono la potenza di un trattore dal telaio grande alla versatilità di una macchina di stazza media

Michela Lugli di Michela Lugli

Info aziende
Questo articolo è stato pubblicato oltre 3 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

t7315autocommandtier4bagritechnica-2015.jpg

Nuovi T7 HD New Holland ad Agritechnica 2015
Fonte foto: New Holland

Sono completamente nuovi e vanno ad accrescere l'offerta della gamma T7 New Holland che ora si compone di 11 modelli.
Sono i nuovissimi T7.290 e T7.315 che, costruiti a Basildon per rispondere agli agricoltori bisognosi di maggiore potenza senza scendere a compromessi con la versatilità, spingono la gamma fino ai 300 cavalli di potenza nominale e 310 di potenza massima del T7.315 passando per i 270 cavalli nominali e 290 di potenza massima del T7.290. Non c'è Power Boost.
 
T7.315 Autocommand HD New Holland

"I nuovi modelli sono perfetti per le operazioni agricole che necessitano della potenza di un trattore dal telaio grande abbinata alla versatilità di un trattore di stazza media - ha spiegato Sean Lennon, responsabile tractors, telehandlers and PLM product management.
Possono svolgere lavori che di solito sono appannaggio di trattori più grandi, pur avendo le caratteristiche per garantire la massima efficienza degli attrezzi condotti dalla Pdp e dei lavori di trasporto. Sono l'ideale per le aziende agricole e conto terzi che necessitano di trattori polivalenti".

Emisssionati  Tier 4B, montano un motore che utilizza il sistema ECOBlue Hi-eSCR  e dispone di turbocompressore a geometria variabile a controllo elettronico in grado di generare la coppia richiesta per funzionare a bassi regimi e reagire velocemente alle variazioni di carico.

Nuovi modelli Serie T7 New Holland
MODELLO POTENZA NOM POTENZA MAX
T7.290 270 CV 290 CV
T7.315 300 CV 313 CV

La trasmissione è a variazione continua Auto Command di New Holland con quattro punti di presa di moto diretta che, posizionati per corrispondere alle velocità operative più frequentemente usate nei lavori di pressatura o che richiedono elevato sforzo di traino ma anche su strada in fase di trasporto a velocità sostenuta, garantiscono il 100 per cento di efficienza meccanica. 

Equipaggiati con Pdp a quattro velocità, utilizzano il motore con la massima efficienza: nei lavori più leggeri di falciatura con l'attrezzo frontale e posteriore l'operatore può selezionare dalla cabina il regime di 1000 giri al minuto Eco risparmiando carburante senza perdere in efficienza.
 

 
Di serie la sospensione Comfort Ride, mentre sono nuove le sospensioni con doppio cilindro dell'assale anteriore sospeso HD di nuova generazione che, abbinate al sistema ABS, al freno motore e alle luci di lavoro Led - fino a 20 -, fanno di queste macchine un punto di riferimento per le attività di trasporto. 
 

 
L'ambiente operativo confortevole e tranquillo è assicurato dalla cabina Horizon dotata di sedile ventilato di ultima generazione Auto Comfort e bracciolo SideWinder II di serie.
Questi nuovi modelli si avvalgono dell'automatismo trattore-pressa di Classe 3 Isobus IntelliCruise New Holland, che consente alla BigBaler New Holland di controllare la velocità del trattore in base alle variazioni dell'andana così da massimizzare l'efficienza e l'omogeneità delle balle.  

Gli automatismi dei modelli T7.290 e T7.315, come la funzione di controllo della sequenza di svolta a fondo campo - HTS di ultima generazione, il sistema di guida automatica IntelliSteer e il sistema telematico PLM Connect, conferiscono all'operatore il totale controllo del trattore.
 

 
Il sistema idraulico è stato riprogettato così da ridurre le perdite parassite. L'olio su queste nuove macchine è messo in movimento solo quando necessario. Inoltre, la pompa da 220 litri al minuto offre una notevole portata idraulica a bassi regimi motore.
 
I due nuovi modelli T7 possono montare pneumatici più grandi di gruppo 48 e 49 con diametro rispettivamente di 2050 e 2170 millimetri con larghezza del pneumatico posteriore fino a 900 millimetri per massimizzare la capacità di trazione e ridurre al minimo il compattamento del suolo.
Il monitor IntelliView IV consente, infine, il monitoraggio della pressione dei pneumatici. L'operatore può infatti impostare la pressione ideale e tenere sotto controllo fino a 16 pneumatici ricevendo un avviso se la pressione devia dai valori regolati. 

© AgroNotizie - riproduzione riservata

Fonte: New Holland

Autore:

Tag: fiere trattori agritechnica

Temi caldi: Agritechnica 2015

Speciale: Agritechnica 2015

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 185.640 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner