Nuovi Same Dorado, fatti su misura

Dotati del nuovissimo motore Farmotion, i nuovi modelli Dorado e Dorado Classic con potenze da 75 a 102 cavalli sono conformi alla normativa Tier 4i/Stage IIIB

Michela Lugli di Michela Lugli

Info aziende
Questo articolo è stato pubblicato oltre 5 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

dorado-1004-apertura.jpg

Nuovo Dorado 100.4 con motore Framotion a 4 cilindri
Fonte foto: Agronotizie

Rispondono alla crescente domanda di tecnologia e segmentazione offrendo una gamma più completa ora composta da dodici modelli, i nuovi Dorado e Dorado Classic di casa Same.

Presentati in concomitanza con i nuovi modelli della famiglia Explorer, i nuovi Dorado reinterpretano in chiave moderna i predecessori Dorado3 e Dorado3 Classic che vanno a sostituire con potenze da 75 a 102 cavalli delle versioni 80, 90 90.4 anche Classic, nelle due 'declinazioni' LS e GS, cui si aggiunge il Dorado 100.4 nella versione GS.


Nuovo Dorado 90 Classic

Elevato livello di 'customizzazione' associato al concetto di modularità, sono i punti di forza; come per l'Explorer, il cuore pulsante della macchina è il nuovo motore a regolazione elettronica Farmotion a 3 o 4 cilindri Tier 4i, con sistema Doc brevettato che minimizza il percorso dei tubi sottocofano e Egr raffreddato.
Pur non conservando nulla del vecchio motore, il nuovo propulsore è totalmente intercambiabile con il modello 1000 montato dai vecchi Dorado. Dotato di iniezione Common Rail a 2000 bar, risulta essere un motore dalle coppie aumentate proprio per erogare alta potenza a basso numero di giri.


Dorado 100.4 con motore Farmotion a quattro cilindri

Le dimensioni della macchina sono rimaste uguali grazie al processo di downsizing cui è stato sottoposto il motore che presenta un albero motore in acciaio forgiato dal nuovo design,  più resistente e meno soggetto a vibrazioni

La trasmissione con cambio meccanico e 10+10 velocità AV/RM arriva a contarne 30+15 con mini e super riduttore; nella versione HML Powershift, disponibile nelle macchine a tre cilindri Dorado 80, 90 e nei quattro cilindri 90.4 e 100.4, le velocità con super riduttore sono 45+45 con tre marce Powershift.

L'inversore meccanico nella versione LS e idraulico Powershuttle nella GS, dispone, in quest'ultima versione, di Comfort Clutch, cioè frizione a pulsante sulla leva delle marce,  dell’inversore Sense Clutch con modulazione di reattività per adattare l'aggressività del cambio di direzione alla situazione di lavoro e sistema Stop&Go che permette di gestire il movimento del trattore agendo esclusivamente sui freni senza intervenire sul pedale della frizione.


Dorado 100.4

La Pto con frizione a secco e comando meccanico nelle versioni Classic è a dischi multipli in bagno d'olio con comando elettroidraulico nelle altre versioni e dispone, di serie, delle velocità 540/540Eco mentre per le versioni 80, 90, 90.4 e 100.4, su richiesta, sono disponibili i 1000 giri al minuto, la Pto sincronizzata e la Pto anteriore.

I freni, a comando idrostatico con frenatura integrale sulle quattro ruote e valvola del freno separata, "rappresentano - come sottolineato da Massimo Ribaldone Sdf r&d executive director -, la soluzione cui tenderà in futuro la normativa".



Differenziano le versioni Classic anche i ponti anteriore e posteriore a innesto meccanico, che diventa elettroidraulico nelle altre versioni e il blocco differenziale, meccanico per i modelli Classic.

Il sollevatore posteriore ha capacità comprese tra 2650 e 3000 chili standard aumentabili a 3600 chili come optional, e può essere meccanico o elettronico, optional, per i modelli 80, 90, 90.4 e 100.4 che, a richiesta, possono avere il sollevatore anteriore con capacità di 1750 chili.

L'impianto idraulico a centro aperto, ha portata da 42 a 54 litri al minuto e può essere a 4 o 6 vie.


Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 206.508 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner