Il 20 maggio è la Giornata Mondiale delle Api, la quinta, dopo la sua istituzione. Una ricorrenza istituita dalle Nazioni Unite su proposta della Slovenia, paese dalla grandissima tradizione apistica, per celebrare questi insetti così preziosi per l'uomo e per l'ambiente.

 

La scelta del 20 maggio infatti celebra la nascita di Anton Janša, apicoltore e poi docente di apicoltura sloveno, che fu una delle più importanti figure europee che hanno contribuito allo sviluppo della moderna apicoltura.

 

Così ogni anno, dal 2018 in poi, si celebra questa Giornata con eventi, convegni, manifestazioni, organizzati a livello locale, nazionale e internazionale.

 

Come ogni anno la Fao propone un evento online, che quest'ano sarà un breve convegno di poco più di un'ora e mezzo sul tema della biodiversità delle api e dei sistemi apistici. Un evento gratuito, in inglese, che può essere seguito dalle 13:00 alle 14:45 ora italiana.

 

Come iniziative italiane ci sarà il convegno, sempre online e di libera partecipazione, organizzato dall'Ispra, l'Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale.

 

L'incontro, che si terrà dalle 10:00 alle 11:20 sarà moderato dalla giornalista di Radio Rai Sonia Filippazzi e vedrà gli interventi di Alberto Contessi, biologo, presidente dell'Osservatorio Nazionale del Miele e autore di uno dei libri più diffusi di apicoltura in Italia; di Mario Mineo archeologo e direttore del Museo delle Civiltà di Roma; di Guido Cortese, presidente dell'Associazione Impollinatori Urbani; di Beti Piotto, agronoma e collaboratrice dell'Associazione Italiana di Apiterapia; di Cinzia Scaffidi, giornalista e docente universitaria, già vicepresidente di Slow Food; di Valter Belluci dell'Ispra e di Marcella Milito dell'Izs Lazio e Toscana.

 

La piccola, ma molto attiva Associazione Acqua, organizzerà invece una conferenza sulla biodiversità di Apis mellifera, tenuta dal dottor Tiziano Gardi, seguita da una seduta di analisi sensoriale dei mieli nello storico Palazzo Cesi di Acquasparta (Tr), che fu la prima sede dell'Accademia dei Lincei.

 

In Liguria, per chi è in zona, ci sarà invece la presentazione del nuovo presidio Slow Food dell'Ape nera del Ponente Ligure, con anche l'inaugurazione di un laboratorio per attività sociali per la lavorazione della cera. L'evento, organizzato in collaborazione con Apiliguria e Slow Food si terrà a Airole in provincia di Imperia, dalle ore 10:00 fino all'ora di pranzo.

 

Infine, la novità di quest'anno è la prima edizione del convegno scientifico internazionale Apis selvatica, che si terrà a Pantelleria dal 16 maggio fino proprio al 20 maggio, dove ricercatori di varie parti del mondo affronteranno temi come l'interazione tra api allevate a api ferali, la conservazione delle sottospecie europee di Apis mellifera e la tutela degli impollinatori in genere.

 

Un evento che si concluderà proprio nella Giornata Mondiale delle Api con la firma della Dichiarazione di Pantelleria, un documento che delinea misure concrete per la protezione delle colonie selvatiche di Apis mellifera e di tutti gli impollinatori selvatici.

giornata-mondiale-delle-api-fonte-agronotizie.jpg
Il 20 maggio è la Giornata Mondiale delle Api Fonte foto: Agronotizie