Nord Italia, grande attenzione a irrigazione e biodiversità

In Emilia Romagna è stato approvato un bando da 2,8 milioni di euro per accrescere la biodiversità nelle aree rurali. Il Veneto si prepara un piano di investimenti anti-siccità da 160 milioni di euro

Lorenzo Pelliconi di Lorenzo Pelliconi

irrigazione-by-elke-hotzel-fotolia-750.jpeg

Investiti 160 milioni di euro in Veneto nell'ultimo decennio per sviluppare un'irrigazione più efficiente
Fonte foto: © Elke Hotzel - Fotolia

L'andamento climatico preoccupa molto al Nord Italia. Per questo il Veneto è pronto a varare un piano da 160 milioni di euro di investimenti per l'efficientamento dell'irrigazione al fine di prevenire un'altra possibile siccità. In Emilia Romagna cresce sempre più l'attenzione sulla biodiversità, con quasi 3 milioni concessi per finanziare interventi a miglioramento dell'ambiente nelle aree rurali.


Emilia Romagna

Biodiversità, 2,8 milioni di risorse dai Psr
L'Emilia Romagna investe sulla tutela e la valorizzazione della biodiversità nelle aree di pregio naturalistico e paesaggistico del territorio come parchi e altre zone protette, al fine di promuovere la crescita e lo sviluppo di un'agricoltura forte, attenta alla sostenibilità e alle produzioni di qualità. La giunta regionale promuove infatti per il prossimo biennio un bando Psr finanziato con quasi 2,8 milioni di euro per progetti dall'impronta fortemente innovativa. Le domande di sostegno vanno presentate entro il 1 luglio 2019.

"La biodiversità in agricoltura è un patrimonio di valore inestimabile che vogliamo preservare e tramandare intatto alle prossime generazioni - sottolinea l'assessore Simona Caselli - con questo bando facciamo un deciso salto di qualità nella strategia della Regione che punta a coniugare la tutela delle risorse genetiche autoctone nelle aree della rete Natura 2000 e in quelle sottoposte a vincoli specifici con la sopravvivenza di un'agricoltura avanzata e aperta al mercato".

I progetti, di importo compreso tra 20 e 200mila euro, devono essere promossi e coordinati da enti pubblici che propongono agli altri partner l'accordo di cooperazione. I contributi coprono il 100% delle spese ammissibili, tra le quali sono comprese quelle per l'organizzazione e per la predisposizione dei progetti.


Veneto

Irrigazione, maxi-piano anti siccità da 160 milioni di euro
160 milioni di euro per scongiurare una futura crisi idrica. E' l'ammontare di risorse finanziarie che la Regione Veneto si prepara a varare per prevenire un'eventuale "emergenza siccità". Di queste risorse, già 91 milioni sono già stati assegnati ai Consorzi di bonifica per realizzare 11 interventi di miglioramento della rete idrica. C'è infatti preoccupazione per l'andamento climatico, sempre più caldo e siccitoso anche in Veneto.

"Nelle nostre campagne il 2019 rischia di replicare la 'grande sete' del 2017 - sottolinea l'assessore all'Agricoltura Giuseppe Pan - preoccupano già i livelli degli invasi, in particolare quelli del serbatoio del Corlo, oggi al 48% del volume invasabile. La Regione ha già provveduto ad attivare l'Osservatorio permanente sugli utilizzi idrici, per individuare misure da adottare qualora la situazione peggiori - continua Pan - il cambiamento climatico in corso va affrontato alla radice, con un'attenta programmazione e gestione della risorsa idrica. Grazie alla collaborazione tra Regione e Consorzi di bonifica, ci siamo dotati di una banca dati di progetti esecutivi immediatamente cantierabili. 160 milioni di finanziamento sono un terzo dell'intero budget nazionale, potremo così dare avvio al più cospicuo piano irriguo dell'ultimo decennio".

© AgroNotizie - riproduzione riservata

Fonte: Agronotizie

Autore:

Tag: psr ambiente biodiversità sostenibilità irrigazione sviluppo rurale bandi Psr

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 183.045 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner