Emilia Romagna, 19 milioni di euro per le indennità compensative

Approvati dalla giunta regionale su proposta dell'assessore Simona Caselli due bandi per il sostegno alle aziende agricole e zootecniche che operano in contesti difficili come la montagna o in aree sottoposte a vincoli naturali

Lorenzo Pelliconi di Lorenzo Pelliconi

Questo articolo è stato pubblicato oltre 3 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

soldi-euro-banconote-by-marco-scisetti-fotolia-750.jpeg

19 milioni di euro in arrivo per le indennità compensative in Emilia Romagna
Fonte foto: © Marco Scisetti - Fotolia

In arrivo dalla Regione Emilia Romagna 19 milioni di euro per le indennità compensative, in favore delle aziende agricole e zootecniche delle aree svantaggiate di montagna e altre zone collinari sottoposte a vincoli naturali. L’attivazione di due bandi rientra nell’ambito della misura 13 del Psr 2014-2020, approvati dalla Giunta regionale su proposta dell’assessore all’Agricoltura Simona Caselli.

Interveniamo per compensare i costi aggiuntivi sostenuti dalle aziende che operano in contesti ambientali difficili e contrastare l’abbandono delle zone di montagna - sottolinea l'assessore Caselli - dove l’agricoltura svolge un fondamentale servizio di prevenzione del dissesto idrogeologico a favore dell'intera collettività”.

Questa è la seconda tranche della misura, dal momento che anche nel 2015 si era visto lo stesso fabbisogno finanziario. Le domande per entrambi i bandi, compilate secondo modalità definite da Agrea, devono pervenire ai Servizi territoriali agricoltura caccia e pesca. La scadenza per la presentazione delle domande è fissata per il prossimo 16 maggio

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 209.517 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner