Coragen®: uno scudo per l'uva da tavola

L'insetticida di FMC, a base di Rynaxypyr®, offre una duplice azione ovo-larvicida che assicura massima protezione contro i lepidotteri che infestano la vite

Contenuto promosso da Cheminova Agro Italia
fmc-coragen-post-dem-2020.png

Coragen® di FMC: alleato dell'uva da tavola

Uve di qualità richiedono una efficiente difesa contro i lepidotteri della vite. Soprattutto quando si parli di uva da tavola, per la quale è richiesta la perfezione pressoché totale di grappoli e acini. In tal senso, Coragen® è efficace proprio nel controllo dei principali lepidotteri della vite. In particolare contro la tignoletta (Lobesia botrana) è diventato lo strumento ideale per una protezione completa dei raccolti. Inoltre, nel 2020 Coragen® ha ottenuto l'estensione di registrazione su Cryptoblabes gnidiella (tignola rigata della vite), un lepidottero che negli ultimi anni al Centro-Sud Italia sta aumentando la sua presenza e soprattutto i danni sui grappoli.

A base di Rynaxypyr®, principio attivo unico e originale, Coragen® possiede un meccanismo d'azione “multistadio”, dotato di attività ovicida, ovi-larvicida e larvicida. Grazie a questa caratteristica, nella pratica si ha grande flessibilità di utilizzo e si ottengono risultati di efficacia costanti ed elevati, oltre che una importante diminuzione della generazione successiva a quella trattata. Coragen® agisce anche con elevate temperature ed alta luminosità. Il principio attivo rimane sulla vegetazione trattata e il “residuo secco” è in grado di devitalizzare le uova di lepidotteri deposte anche dopo il trattamento.
 
Coragen® ha inoltre una caratteristica particolare: è molto selettivo sugli insetti utili. Questo fattore mantiene in equilibrio l'ecosistema del vigneto e rispetta i “beneficials” che possono essere lanciati per il contenimento di altri parassiti, come i predatori e i parassitoidi delle cocciniglie.

Scarica gli approfondimenti e visita il sito di FMC

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 250.594 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner