Qualità dei cereali stoccati, da Newpharm tre strategie

Soluzioni convenzionali e biologiche per il trattamento diretto

Info aziende
stoccaggio-cereali-750-fonte-foto-mykola-fotolia.jpg

Newpharm ha affinato mezzi e prodotti per la protezione dai parassiti che ledono le qualità di tutte le tipologie di cereali raccolti
Fonte foto: © Mykola - Fotolia

Con l'avvicinarsi della campagna di raccolta, accresce per gli operatori del settore cerealicolo l'esigenza di trovare soluzioni appropriate per proteggere le proprie merci per l'intero periodo di stoccaggio.

Newpharm, forte di un'esperienza trentennale, ha affinato mezzi e prodotti per la protezione dai parassiti che ledono le qualità di tutte le tipologie di cereali raccolti. Le attività di ricerca e sviluppo condotte dalla Newpharm coinvolgono sia le produzioni convenzionali che biologiche, con l'obiettivo di eliminare tutti i parassiti presenti sulle granaglie e mantenerle indenni lungo tutto il periodo di sosta nei centri di stoccaggio preservandone la qualità.


Una protezione a lungo termine con Actellic® 5 e K-Obiol® ULV6

Se la partita di cereale risulta pesantemente infestata già in accettazione, o si prevede una lunga durata dello stoccaggio, o semplicemente si cerca la soluzione "definitiva", la soluzione Newpharm soddisfa anche gli stoccatori più esigenti. 

Questa straordinaria sinergia, ottenuta dall'associazione di due sostanze attive, non conosce rivali perché permette il controllo di tutte le tipologie di insetti nocivi, sia striscianti che volanti, senza trascurare gli acari delle derrate particolarmente attivi in condizione di umidità elevata. Non vanno certamente trascurati i benefici operativi, tra i quali emerge la perfetta miscibilità tra le due formulazioni pronte all'impiego, la stabilità nel tempo della miscela, l'esclusione dall'esecuzione di diluizioni che automaticamente si traduce nel rispetto delle concentrazioni e di conseguenza dei LMR per la totale sicurezza degli operatori del settore e di tutta la filiera cerealicola.

Sulla sicurezza del Pirimifos-metile, sostanza attiva di Actellic® 5, si sono esposte diverse autorità europee, su tutte l'Efsa, hanno evidenziato la massima sicurezza per la salute degli operatori e consumatori. Pertanto non vi è necessità di alcun periodo di carenza prima di lavorare la derrata trattata. La sostanza attiva Pirimifos-metile è stata approvata dalle autorità regolatorie di oltre 80 paesi nel mondo, dal Codex Alimentarius, dall'organizzazione mondiale della sanità (Oms), dalla Fao e infine dall'organizzazione Marittima internazionale (Imo).

Infine, studi in laboratorio hanno dimostrato l'efficacia del Pirimifos-metile contro 12 diverse popolazioni di Punteruolo del grano già dopo 24 ore di esposizione al principio attivo (Kljajic e Peric, 2006) a sostegno delle capacità della sostanza attiva di controllare popolazioni resistenti di parassiti.
 
Actellic e K-Obiol


Una formula efficace e alternativa per lo stoccaggio di media durata

Una strategia efficace per la protezione a medio termine delle granaglie, si fonda su due formulazioni di spicco del catalogo Newpharm: Talisma® UL e K-Obiol® ULV6. La prima a base di Cipermetrina, la seconda di Deltametrina, compongono il binomio ideale per preservare i cereali dalle accuse avanzate dai parassiti, garantendo inalterate le proprietà merceologiche

La sostanza attiva alla base del Talisma è un piretroide di sintesi di quarta generazione, ad ampio spettro d'azione e con uno spiccato potere snidante che costringe gli insetti a muoversi e di conseguenza soccombere sotto gli effetti neurotossici del principio attivo. Il principio attivo agisce sia per contatto che per ingestione verso tutti gli insetti che infestano grano, orzo, avena, segale, triticale e farro in granella.

La Deltametrina contenuta nel K-Obiol invece degrada lentamente consentendo il mantenimento della partita di cereale sana, cioè esente da infestanti, e grazie all'interessante profilo tossicologico, è considerata anch'essa sicura per tutti gli attori della filiera cerealicola.

L'associazione di due differenti sostanze attive antiparassitarie, oltre a garantire una copertura totale verso gli infestanti tipici dei cereali – insetti ed acari – manifesta una buona persistenza nel cereale e un marcato effetto repulsivo. Ambo le formulazioni sono pronte all'impiego, pertanto perfettamente stabili quando miscelate, garantendo un intervento uniforme e di assicurato effetto su tutti i cereali immagazzinati escluso il mais e il riso.
 
Talisma e K-Obiol


Preserva il tuo raccolto in modo naturale con Pygrain® e Phytorob® Bio

Dall'esperienza trentennale di Newpharm, leader nello sviluppo di antiparassitari e tecnologie applicative all'avanguardia, nasce Pygrain® l'unico insetticida naturale acconsentito in agricoltura biologica per la disinfestazione delle derrate e degli ambienti di stoccaggio. 

Completamente a base di piretro naturale di produzione biologica, agisce contro insetti ed acari sia deambulanti negli spazi aperti che annidati negli anfratti sfruttando le proprietà snidanti, spesso sottovalutate, proprie esclusivamente delle piretrine naturali. Al fine di aumentare l'adesività dei principi attivi alle cariossidi cereali, Pygrain® si presta alla diluizione nel solvente "green" Phytorob® Bio anch'esso a base di estratti vegetali.

Il binomio, contrasta la polvere presente nel cereale, tutelando il piretro naturale dalla normale degradazione sprigionando tutte le potenzialità. Nella filiera agroalimentare biologica, Pygrain® rappresenta l'unica soluzione in grado di fornire risultati in termini di disinfestazione garantendo la massima salubrità degli alimenti.

Pygrain® oltre a rappresentare l'unica alternativa per il trattamento diretto dei cereali biologici, trova applicazione anche negli ambienti di stoccaggio e magazzini in genere.
 
Pygrain e Phytorob Bio

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 196.359 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner