BKT: al via la produzione nel nuovo sito di Waluj

Lo stabilimento indiano - frutto di un investimento di 56 milioni di dollari - produrrà 30mila mt di pneumatici Off-Highway all'anno, tra cui vari modelli per macchine agricole

bkt-sito-waluj-2021.jpg

Impianto della nuova fabbrica di BKT a Waluj
Fonte foto: BKT Europe

BKT è sempre in cammino. L'ultimo passo è stato l'inaugurazione del nuovo sito a Waluj, nello Stato del Maharashtra (India). Nello stabilimento - realizzato grazie ad un investimento di 56 milioni di dollari - sono iniziati i primi test produttivi e, a pieno regime, si produrranno circa 30mila mt di pneumatici Off-Highway all'anno. In particolare, cinquecento dipendenti si occuperanno della realizzazione di modelli con diametro medio piccolo, destinati ai macchinari agricoli e industriali.

Distribuita su 22 acri, la nuova fabbrica aumenta e rende più efficiente la produzione dell'azienda, poiché può contare su un impianto all'avanguardia dal punto di vista strutturale e meccanico, ma anche su reparti e flussi riorganizzati.

Con la prima pietra posata a giugno 2019, il sito è stato costruito durante l'emergenza sanitaria e permette a BKT di lanciare un messaggio positivo al mercato: "Si può fare", naturalmente nel rispetto delle norme di sicurezza.

Forte del nuovo stabilimento, la casa produttrice intende ampliare la sua quota di mercato Off-Highway. "La crescita è il nostro impegno e - afferma Arvind Poddar, presidente e ad di BKT - guardare avanti il nostro obiettivo costante. Un'azienda che non pensa al futuro è come una persona incapace di sognare".