Steyr, avanti tutta con i nuovi Terrus CVT

Riprogettati per offrire un'esperienza utente unica, i trattori top di gamma combinano stile e sostanza. Dalla cabina rivista al sistema S-Fleet, tutto è pensato per migliorare comfort e controllo

Serena Giulia Pala di Serena Giulia Pala

steyr-terrus-cvt-2021.jpg

Steyr Terrus CVT di seconda generazione, presentati online il 20 luglio 2021
Fonte foto: Agronotizie

Oggi più che mai avere le idee chiare sul futuro non è facile, eppure Steyr guarda dritto davanti a sé, con obiettivi definiti e annunciati alla stampa durante la conferenza online Straight Ahead del 20 luglio 2021.
L'espansione sui mercati europei, la professionalizzazione della rete dealer, la differenziazione come marchio high tech e lo sviluppo di prodotti, capaci di supportare al meglio gli operatori agricoli, sono in cima alla lista.

"Di recente, abbiamo avviato la distribuzione di trattrici in Spagna, Lettonia e Lituania e nei prossimi due anni intendiamo entrare in nuovi mercati. Entro il 2025 saremo presenti nei mercati europei più importanti per il settore agricolo" fa sapere Peter Friis, responsabile delle operazioni commerciali di Steyr in Europa, specificando che nel 2020, nonostante le difficoltà, l'azienda ha riportato un aumento della quota di mercato in Europa e ha superato il record di vendite unitarie del 2019. "Le prospettive per il 2021 sono positive" aggiunge Friis.

Il brand di CNH Industrial, oltre a rivolgersi a vari Paesi, punta anche a vari tipi di utenti. Per il mercato dell'usato propone il nuovo programma Steyr Selekt, mentre per gli amanti del nuovo annuncia una new entry: la seconda generazione della Serie Terrus CVT, accuratamente riprogettata.
La nuova linea di trattori - realizzata a St. Valentin (Austria) - comprende sempre i modelli 6250, 6270 e 6300 da 250, 270 e 300 cavalli con trasmissione a variazione continua che si distinguono dai predecessori per i miglioramenti sul fronte del comfort e della connettività.
 
Nuovo Steyr 6300 Terrus CVT in campo
Nuovo Steyr 6300 Terrus CVT in campo

"Dalla sua introduzione nel 2015, il Terrus CVT è stato per noi un enorme successo nel segmento di alta potenza" afferma Friis. "Ora la nuova serie ci proietta in avanti in termini di qualità, tecnologia e capacità". Ideale per agricoltori professionisti e contoterzisti, il nuovo modello è già stato provato da alcuni operatori, i cui feedback sono stati molto positivi.
 

Design curato nei minimi dettagli

Il Terrus CVT esprime al meglio la filosofia di design "avantgarde" di Steyr, che mette la forma al servizio della funzione per offrire un'esperienza di bordo premium e abbina uno stile unico a funzionalità innovative, incentrate sulla guida dell'operatore, sul controllo dell'attrezzo e sull'agricoltura di precisione.

"Siamo partiti - dichiara David Wilkie, direttore del Design Center di CNH - dal nome Terrus, che richiama la terra, per creare un trattore con un look accattivante e una cabina comoda, apprezzabile da tutti gli agricoltori (uomini e donne) che lo usano quotidianamente. L'obiettivo era realizzare un mezzo futuristico, ergonomico e capace di comunicare il concetto di qualità made in Austria".
 
Steyr 6300 Terrus CVT con design da urlo
Steyr 6300 Terrus CVT con design da urlo
 

Cabina, massimo agio alla guida

Le novità del Terrus CVT si concentrano nella cabina più spaziosa che - oltre alla struttura a quattro montanti, alle vetrate ampie, ai parafanghi posteriori ribassati e alla botola sul tetto - presenta ora un parabrezza anteriore monopezzo con bordo superiore curvo e un tergicristallo a montaggio basso con area di lavoro aumentata del 27% per un'ottima visuale. La visibilità è ulteriormente migliorata dalla presenza di una telecamera wireless e di un pacchetto d'illuminazione led da 65mila lumen, con 14 luci sul tetto, quattro nella parte anteriore, due sui parafanghi posteriori e quattro sul cofano.

Inoltre, il driver può contare sul massimo comfort grazie a un nuovo sistema di climatizzazione pressurizzato con più griglie e controllo automatico delle zone, a materiali morbidi di derivazione automotive che contribuiscono all'aumento dell'isolamento dal rumore (66 decibel) e a inediti sedili raffreddati o riscaldati con schienale girevole. La piacevolezza di guida è garantita anche da un nuovo pedale per il controllo preciso della marcia avanti, un capiente frigobox integrato sotto il sedile, un impianto audio di alta qualità e prese multiple per monitor e dispositivi mobili.

A bordo non mancano nuove soluzioni tecnologiche, come il bracciolo Multicontroller III e il monitor Isobus Infomat 1200. Il bracciolo incorpora una leva multifunzione riprogettata e comandi configurabili (facili da gestire grazie al colore e alla retroilluminazione) che permettono di impostare il trattore in base alle proprie preferenze, mentre il display offre una panoramica delle funzioni consentendo di ottimizzare il funzionamento di motore, trasmissione, impianto idraulico e Pto tramite touchscreen, nuova rotella e tasti di scelta rapida.
 
Cabina ricca di novità per i trattori Steyr Terrus CVT
Cabina ricca di novità per i trattori Steyr Terrus CVT

Infomat 1200 mostra anche le immagini della telecamera, agevolando il monitoraggio degli attrezzi posteriori o il controllo frontale agli incroci stradali. In più, rende semplice la gestione della guida automatica S-Guide di nuova generazione e del sistema di telemetria S-Fleet per lo scambio dati in tempo reale tra campo e azienda.
 

S-Fleet: controllo super della flotta

Scegliendo il nuovo Terrus CVT con S-Fleet, è possibile registrare in automatico i dati operativi del trattore e dell'attrezzo abbinato e trasferirli al computer in ufficio o al dispositivo mobile del gestore della flotta, che li visualizza tramite il portale MySteyr.com o l'app S-Fleet. In questo modo, l'operatore può localizzare il mezzo e monitorare le prestazioni, individuando anche quando è necessario un rifornimento di carburante. In più, può inviare al Terrus CVT istruzioni di lavoro e mappe di campo, migliorando l'efficienza operativa.

Il sistema telematico Steyr può essere usato - previa autorizzazione del proprietario - anche dai concessionari del brand per il controllo della flotta e l'identificazione tempestiva di potenziali guasti. La funzione S-Fleet Remote Support permette ai dealer di intervenire da remoto e fornire aggiornamenti software senza lasciare l'ufficio, mentre la S-Fleet Remote View consente loro di supportare il driver a distanza, collegandosi direttamente allo schermo Infomat 1200.
 
Steyr Terrus CVT con sistema S-Fleet per il trasferimento bidirezionale dei dati
Steyr Terrus CVT con sistema S-Fleet per il trasferimento bidirezionale dei dati
 

Due nuovi pacchetti

Steyr offre comfort e tecnologia, ma anche libertà di scelta. Infatti, il Terrus CVT è disponibile nei pacchetti Evolution o Excellence con specifiche predefinite o in versione Custom, personalizzabile a seconda delle proprie esigenze con caratteristiche "à la carte".

I due pacchetti includono entrambi idraulica da 165 o 220 litri al minuto, Pto a quattro velocità, freno di stazionamento elettronico, cabina Deluxe o Active Luxury con aria condizionata, sedile passeggero, sospensioni della cabina e dell'assale anteriore, S-Guide e funzione Easy Tronic II per la gestione delle svolte in capezzagna, Isobus di classe II o III. In più, il pacchetto Excellence comprende altoparlanti premium, cinque distributori posteriori elettroidraulici e una funzione Power Beyond standard.

© AgroNotizie - riproduzione riservata

Fonte: Agronotizie

Autore:

Tag: innovazione macchine agricole trattori tecnologia alta potenza cabina