BCS: nuove trattrici Stage V e una grande novità

Arrivano sul mercato la nuova gamma di trattori specializzati con motori Stage V e l'inedita Serie 70 da 63 cavalli con caratteristiche e tecnologie all'avanguardia

Contenuto promosso da Bcs
bcs-spirit-70-2021.jpg

Nuovissimo trattore BCS Spirit 70 con motore Stage V e sistema Dualsteer®
Fonte foto: Bcs Group

BCS ha in serbo tante sorprese per gli utilizzatori di trattori da vigneto e frutteto. Il Gruppo ha infatti presentato ai dealer la sua nuova gamma di modelli che - oltre ad essere dotata di motori Stage V - rappresenta un'evoluzione dal punto di vista della tecnologia, del design, del comfort, dell'ergonomia e vanta sia upgrade meccanici, idraulici, elettronici sia un maggior numero di optional.

La nuova gamma comprende modelli unici nei loro segmenti di mercato, tra cui i top di gamma Serie 85 con Power Clutch System e Smart Brake & Go, sistemi già noti sui trattori da campo aperto e ora presenti anche sugli specializzati. Altra novità è la Serie 70 che possiede doppio sistema di sterzo Dualsteer (Novità tecnica ad Eima 20-21) e tante altre soluzioni avanzate. Realizzata nel segno dell'innovazione, la nuova linea coniuga la compattezza della gamma media con la tecnologia della classe superiore e proietta BCS nel futuro.
 
Nuovo BCS Vithar 85 con motore Kohler Stage V da 75 cavalli
Nuovo BCS Vithar 85 con motore Kohler Stage V da 75 cavalli
 

Stage V anche per i piccoli

I trattori isodiametrici monodirezionali BCS Invictus 35, Ferrari Cromo 35 e Pasquali Siena 35 montano un motore a tre cilindri Kubota da 1.1 litri e da 25 cavalli che - abbinato a una trasmissione da 8AV + 4RM - rispetta lo Stage V. Con la taratura a 25 cavalli, si evita l'uso del filtro anti particolato DPF che comporta costi e ingombri, si ottiene un incremento di coppia da 70.4 (modello K30 Stage IIIA) a 71.5 newtonmetri.

I modelli della Serie 35 Stage V - proposti con articolazione centrale (versioni AR, uniche nella categoria) o a ruote sterzanti (versioni RS) - possono contare sulla Pto indipendente opzionale (versioni RS) e su nuove grafiche sul cofano che recuperano l'originalità del marchio. Ulteriore novità è il riposizionamento degli specchietti retrovisori che si rivela utile quando si lavora vicino alla vegetazione con l'arco alzato. In questa posizione, si possono consultare gli specchi più comodamente.
 

DT 35, nuovo motore

Sotto il cofano dei trattori compatti con telaio tradizionale BCS Vivid 35, Ferrari Raptor 35 e Pasquali Era 35 c'è un nuovo motore a quattro cilindri Kohler KDW1404 Stage V da 1.4 litri e 25.5 cavalli, tarato appena sotto ai 19 kW per evitare la gestione elettronica, l'installazione del DPF e caratterizzato da un regime di rotazione più basso. Si tratta di un propulsore generoso che eroga 78 newtonmetri di coppia e particolarmente reattivo grazie all'aggiunta del regolatore di giri. La migliore risposta ai carichi mitiga il taglio di potenza che si è reso necessario per l'emissionamento.

Sui DT 35 la trasmissione da 12AV + 12RM con inversore sincronizzato usa una nuova coppia di ingranaggi per la quarta marcia in modo tale da mantenere invariata la velocità massima di ben 30 chilometri orari. Anche in questo caso, le nuove grafiche mettono in risalto il brand.
 

Serie 60: mille e una novità

L'equipaggiamento degli isodiametrici monodirezionali o reversibili BCS Valiant 60, Ferrari Cobram 60 e Pasquali Eos 60 comprende un motore a tre cilindri Kohler KDI 1903TCR Stage V da 1.9 litri e da 49 cavalli con turbo intercooler, una trasmissione da 12AV + 12RM con inversore sincronizzato e un posto guida pedanato. Poiché in questa fascia di potenza la normativa impone l'adozione del filtro, BCS ha scelto il tre cilindri per minimizzare lo sbalzo del motore nonostante la presenza del DPF nel sotto cofano. Il propulsore ha la stessa potenza dei modelli Stage IIIA, ma una coppia aumentata da 170 a 190 newtonmetri.

La Serie 60 in versione AR o RS, disponibile anche con posto guida reversibile, presenta un nuovo design del cofano - comune a tutta la gamma Kohler Stage V - nuovi porta fari in stile automotive con i fari poliellissoidali e una coppia di luci led da lavoro (opzionali). Altre novità di serie sono il serbatoio carburante da 54 litri che contiene 11 litri in più rispetto al predecessore, lo staccabatteria esterno e accessibile dal posto guida, lo strumento cluster con display a colori e funzioni aggiuntive, la trasmissione della Pto rinforzata. Tra i diversi nuovi optional, si segnalano il sistema Self Cleaning System e il kit Agricoltura 4.0 (per l'Italia).
 

Due tipi di posto guida per la gamma 85

Punti di forza degli isodiametrici monodirezionali o reversibili BCS Vithar 85, Ferrari Thor 85 e Pasquali Mars 85 - offerti nelle versioni AR e RS - sono il motore a quattro cilindri Kohler KDI 1903TCR Stage V da 2.5 litri e da 75 cavalli, la trasmissione da 16AV + 16RM con inversore sincronizzato e il posto guida pedanato. Il propulsore è dotato di turbo intercooler e sistemi di post trattamento DPF+DOC: nonostante l'introduzione del filtro, l'altezza del cofano è stata abbassata di 8 centimetri rispetto al modello Stage IIIB, a tutto vantaggio della visibilità.

Per un posizionamento più competitivo di questi trattori come modelli d'attacco della gamma alta, sono ora disponibili in opzione (non più di serie) i fari led da lavoro, il volante telescopico e il faro posteriore orientabile. Oltre allo strumento cluster con una grafica rinnovata e al nuovo serbatoio carburante da 58 litri capace di contenere 7 litri in più rispetto al predecessore, sono presenti tra gli optional il Self Cleaning System e il kit Agricoltura 4.0 (per l'Italia).
 
Frizione Easy Plus a gestione elettronica per il nuovo Pasquali Orion 85
Frizione Easy Plus a gestione elettronica per il nuovo Pasquali Orion 85

Gli isodiametrici reversibili BCS Volcan 85, Ferrari Vega 85 e Pasquali Orion 85 - nelle versioni AR, RS, Dualsteer® e MT (per la fienagione) - condividono con i fratelli il Kohler KDI 1903TCR Stage V da 75 cavalli e la trasmissione da 16AV + 16RM, ma si distinguono da essi per il posto guida su piattaforma, la frizione Easy Plus controllata elettroidraulicamente e la nuova centralina di derivazione automotive con software proprietario sviluppato in casa. La combinazione di centralina e software permette di ottenere il massimo dalla frizione e di equipaggiare i mezzi con esclusivi sistemi standard.

Tra questi, il Power Clutch System consente di cambiare con il pulsante sulla leva dell'inversore e delle marce, senza usare il pedale della frizione, mentre lo Smart Brake&Go - attivabile da pulsante - permette l'arresto e la ripartenza agendo solo sul pedale del freno e non su quello della frizione. Inoltre, il nuovo software per il controllo della frizione garantisce sempre un innesto progressivo senza strappi e senza usura. Ai pedali freni e frizione ridisegnati si aggiungono due novità: il joystick che sfrutta la tecnologia Can-bus e il bracciolo più compatto e regolabile in senso longitudinale.
 

SDT 85, senza veli

Anche i nuovi trattori a ruote differenziate BCS Eagle 85, Ferrari Draco 85 e Pasquali Dionis 85 (versioni RS e Dualsteer®) - caratterizzati da passo corto e motore a sbalzo - hanno il Kohler KDI 1903TCR Stage V da 75 cavalli, la trasmissione da 16AV + 16RM con inversore sincronizzato, il posto guida piattaformato (monodirezionale) e la frizione elettroidraulica Easy Plus con Power Clutch System e Smart Brake&Go.

Anche in questo caso, il nuovo joystick e i pedali ridisegnati garantiscono maggiori spazio e comfort per l'operatore, mentre il nuovo design del cofano basso definisce un migliore equilibrio tra i volumi del vano motore e della cabina Compact Pro a profilo ribassato, pressurizzata e omologata in cat. 4. Sempre disponibili in opzione il Self Cleaning System e il kit Agricoltura 4.0 (per l'Italia).
 

Serie 70: la sorpresa 2021 di BCS

Nata per i professionisti, la nuova linea di isodiametrici reversibili BCS Spirit 70, Ferrari Mizar 70 e Pasquali Ermes 70 - proposti nelle versioni AR, RS, Dualsteer® e MT e caratterizzati da una larghezza fuori tutto inferiore a 1.300 millimetri - monta un motore turbo intercooler a quattro cilindri Kohler Stage V con 63 cavalli di potenza e 205 newtonmetri di coppia. Il Gruppo ha sviluppato con Kohler una strategia di rigenerazione avanzata del DPF per garantire elevate performance minimizzando i fermi macchina.

Colleghe del propulsore sono la rinnovata trasmissione da 12AV + 12RM con inversore sincronizzato e la nuova frizione Easy Plus a dischi multipli in bagno d'olio a comando idraulico, gestita elettronicamente con circuito di lubrificazione forzata integrato con i condotti interni della trasmissione. Introdotti insieme al Power Clutch System e al Smart Brake&Go (di serie), gli algoritmi di lavoro modulabili sul pedale frizione assicurano un innesto progressivo preservando la frizione, mentre i diversi miglioramenti della parte meccanica della trasmissione adeguano la struttura agli obiettivi professionali a cui sono destinati i modelli.
 
Tante soluzioni innovative sul nuovo Ferrari Mizar 70
Tante soluzioni innovative sul nuovo Ferrari Mizar 70

Integralmente riprogettato e unico sul mercato, il doppio sistema di sterzo Dualsteer® della Serie 70 è costituito dall'unione dei movimenti dello snodo centrale del telaio e dello sterzo delle ruote anteriori. Garantendo angoli di sterzo di 60 gradi, aumenta la manovrabilità e quindi risolve i problemi derivanti dalla riduzione degli spazi tra i filari e dai limitati spazi di manovra a fine capezzagna. È ideale per gli agricoltori che chiedono trattori sempre più agili e utilizzabili ovunque, anche in pendenza, per poter risparmiare tempo, aumentare la produttività e ridurre il compattamento del suolo.

'’incremento di passo di 90 millimetri rispetto alla attuale gamma media permette di introdurre tutti i pedali sospesi lasciando più spazio sulla pedana e assicurando grande ergonomia nella guida. Munita di un sedile con corsa maggiore e di un nuovo bracciolo con regolazione longitudinale, la Serie 70 è disponibile con arco di protezione o con cabina, riprogettata e dotata di luci led e di un volume interno maggiore (più 100 litri). La versione Vista della cabina prevede ventilazione e riscaldamento in cat. 2, la Vista Pro include aria condizionata, pressurizzazione e filtri ai carboni attivi per l'omologazione in cat. 4.

Completano l'opera il sollevatore posteriore con capacità aumentata del 25% (1.900 chili alle rotule), bracci ad L regolabili e l'idraulica con portata standard di 37 litri al minuto (o 48 litri al minuto nella versione maggiorata) e fino a cinque distributori doppio effetto. Non mancano un nuovo design e le nuove estensioni dei parafanghi.