Nuovo Same Explorer, la storia continua con lo Stage V

La serie di trattrici nota per l'efficienza e la versatilità si rinnova. Ora vanta nuovi motori FARMotion 35 e 45, trasmissioni migliorate e l'inedita cabina TopVision

same-explorer125-stagev-campo.jpg

Same Explorer 125 raggiunge i 126 cavalli di potenza
Fonte foto: Same Deutz-Fahr

Ci sono gamme di trattrici utility di potenza medio bassa che hanno fatto la storia dell'agricoltura italiana. Una di queste è la linea Explorer di Same che - come preannunciato in quest'articolo - è ora disponibile in una nuova veste Stage V.

Punto di riferimento dal 1983, la serie - oggi composta dai modelli 95, 100, 105, 115 e 125, proposti nelle versioni LS e GS - presenta diverse novità, a cominciare dal powertrain, e si conferma ancora una volta ideale per molteplici applicazioni, nonché affidabile e confortevole.
 

Perfetta integrazione tra motori e trasmissioni

Gli ultimi Explorer offrono alte performance insieme a notevoli economia di utilizzo e semplicità di manutenzione. Il merito è dei nuovi motori a tre e qauttro cilindri FARMotion 35 e 45 Stage V da 2.9 e 3.8 litri, dotati di sistemi di post trattamento DOC+DPF+SCR ed espressamente concepiti da SDF per la fascia di potenza da 95 a 126 cavalli. I propulsori sono ben integrati con le trasmissioni, anch'esse realizzate internamente.

Le dimensioni compatte dei FARMotion garantiscono un'ottima visibilità ed un elevato angolo di sterzata, mentre l'evoluta camera di combustione, l'iniezione Common Rail Bosch da 2mila bar, la ventola viscostatica e il filtro dell'aria PowerCore assicurano una produttività aumentata con consumi ottimizzati. L'Explorer 125 vanta una potenza massima di 126 cavalli (a 2mila giri al minuto) e un picco di coppia di 517 newtonemtri (a 1.400 giri al minuto), che scendono a 115 cavalli e 505 newtonmetri a 1.600 giri al minuto (regimi Eco della Pto).
 
Same Explorer con motori FARMotion Stage V e trasmissioni riviste
Same Explorer con motori FARMotion Stage V e trasmissioni riviste

Irrobustita per offrire la massima affidabilità al crescere delle potenze in gioco e basata su un cambio meccanico a cinque velocità, la trasmissione modulare con inversore meccanico sincronizzato o idraulico powershuttle presenta dieci rapporti sia in avanti sia in retro nella versione base. Offre 20+20 e 30+30 rapporti rispettivamente nelle varianti Hi-Lo (con due marce powershift) e HML (con tre marce powershift), arrivando a 60+60 rapporti con riduttore e super riduttore.

Tutte le versioni permettono di avanzare a soli 300 metri all'ora con il motore al massimo regime, mentre la trasmissione HML può contare sulla nuova funzione Automatic PowerShift (APS) che consente la selezione automatica del rapporto powershift ottimale in relazione al carico motore e allo sforzo di trazione.
 

Explorer Stage V, il segreto è la versatilità

I nuovi arrivi si rivelano compagni ideali per il caricatore frontale come pure per vari attrezzi. Il joystick di controllo in cabina, l'idraulica da 90 litri al minuto con gestione elettronica "on-demand", l'inversore idraulico con modulazione del cambio di direzione e funzione Stop&Go, lo sterzo rapido Steering Double Displacement (SDD) (optional) e il tetto ad alta visibilità certificato Fops permettono di gestire le operazioni di carico in modo molto efficiente.
 
Same Explorer 125 predisposto di fabbrica per l'uso del caricatore frontale
Same Explorer 125 predisposto di fabbrica per l'uso del caricatore frontale

Garantiscono la massima polivalenza la Pto posteriore con frizione multidisco in bagno d'olio che funziona a quattro velocità (540-540Eco-1000-1000Eco) o sincronizzata all'avanzamento e la Pto anteriore (in opzione) da mille giri al minuto. La funzione Pto Auto permette l'innesto e il disinnesto automatici in funzione della posizione del sollevatore a controllo elettronico.

Performante anche l'impianto idraulico che prevede una pompa indipendente per lo sterzo SDD, capace di dimezzare i giri del volante in fase di manovra, e una pompa singola o doppia con portate massime rispettivamente di 55 o 90 litri al minuto per le utenze principali. Inoltre sono disponibili un regolatore di flusso e ritorno libero dell'olio, da 4 a 6 distributori ausiliari posteriori ed un ulteriore distributore elettroidraulico che porta ad otto le vie posteriori.

Il circuito alimenta un sollevatore posteriore a comando meccanico con capacità massima da 3.600 a 4.855 chilogrammi (a seconda dei modelli) oppure uno a controllo elettronico da 5.410 chilogrammi che offre funzioni extra. Installabile su richiesta, il sollevatore anteriore alza fino a 2.100 chili.
 
Same Explorer 125 può essere usato con diversi implement, anche di notte
Same Explorer 125 può essere usato con diversi implement, anche di notte
 

Cabina TopVision: comfort garantito

Non mancano dotazioni d'eccellenza anche nella nuova cabina TopVision, ben isolata dal rumore e confortevole grazie a dieci prese d'aria, due bocchette per lo sbrinamento rapido e innovativi Hydro Silent-Block che riducono le vibrazioni trasmesse al driver del 40% rispetto a quelli tradizionali.

In più la struttura a quattro montanti e le quattordici luci led (optional) assicurano sempre grande visibilità, mentre il piantone del volante inclinabile e telescopico, il sedile sospeso e i comandi ergonomici consentono al conducente di lavorare a proprio agio, gestendo il trattore senza problemi.

Infine, gli operatori possono richiedere il sedile passeggero con cintura di sicurezza, la radio DAB con Bluetooth, numerose prese elettriche (tra cui due Usb), il tetto ad alta visibilità e il modulo CTM per la trasmissione dati, compatibile con SDF Fleet Management.
 
Nuova cabina TopVision dei Same Explorer Stage V
Nuova cabina TopVision dei Same Explorer Stage V

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 262.720 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner