Colombia atracción, il supporto alle Pmi emiliano-romagnole

In occasione di Eima è stato presentato il progetto di Unioncamere Emilia Romagna. L'obiettivo è quello di favorire l'approfondimento delle opportunità in Colombia

paesaggio-colombiano-fonte-union-camere-emilia-romagna.jpg

Il progetto sarà illustrato alle imprese in un ciclo di incontri dedicati alle aziende della filiera della meccanica agricola e post harves

E' stato presentato a Eima 2018 il progetto "Colombia Atracción".
L'iniziativa di Unioncamere Emilia Romagna, in collaborazione con il sistema camerale emiliano-romagnolo e con il co-finanziamento della Regione Emilia Romagna, intende favorire attraverso un percorso di accompagnamento rivolto alle Pmi emiliano-romagnole, l'approfondimento delle opportunità in Colombia.

Il Paese Sudamericano, con una crescita del Pil dell'1,84% registrata nel 2017 e con previsioni per il 2018 tra il 2% e il 3%, è posizionata al quarto posto tra le economie latino-americane dopo Brasile, Messico e Argentina ed è il secondo Paese più popolato del Sudamerica.

L'accordo di libero scambio tra Ue-Colombia e Perù, in vigore dal 1° agosto 2013, ha ridotto notevolmente i dazi doganali, facilitando le esportazioni italiane verso la Colombia che sono ammontate nel 2017 a 590 milioni di euro, mentre le importazioni italiane dalla Colombia a 627 milioni di euro.
In forte crescita anche gli investimenti italiani nel Paese, che hanno raggiunto nel 2017 i 30 milioni di dollari.

All'aumento degli investimenti diretti italiani in Colombia si affianca un rinnovato impegno istituzionale tra Italia e Colombia a favore di un incremento delle relazioni commerciali rappresentato, tra l'altro, dalla firma dell'Accordo sulla doppia imposizione fiscale e dal memorandum d'intesa sulle risorse energetiche, avvenuti entrambi ad inizio 2018.

Il settore che sta trainando negli ultimi due anni la crescita economica colombiana è l'agricoltura e le prospettive risultano ancora più interessanti a seguito del processo di pacificazione che sta rendendo possibile il recupero di ampie aree di terreno disponibili per la produzione agricola.
 
Stand a Eima


A chi è rivolto

Il progetto, rivolto ad un numero di aziende tra 8 e 12, si svilupperà nel 2019 attraverso la realizzazione di distinte fasi operative coordinate e organiche e sarà illustrato alle imprese in un ciclo di incontri dedicati alle aziende appartenenti a settori merceologici della filiera della meccanica agricola e post harvest.

Ecco il calendario delle presentazioni:
  • mercoledì 21 novembre: nella sede dell'azienda speciale Ctc della camera di commercio di Bologna in via Maserati, 16;
  • giovedì 22 novembre: camera di commercio di Reggio Emilia, piazza della Vittoria, 3;
  • venerdì 23 novembre: camera di commercio di Ferrara, Largo Castello, 6;
  • lunedì 26 novembre: Camera di commercio della Romagna a Forlì, corso della Repubblica, 5.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 209.950 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner