Pneumatico Emr-01, l'ultimo arrivato in casa Mitas

Pneumatico per loader, specifico per applicazioni agricole

Info aziende
Questo articolo è stato pubblicato oltre 3 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

pneumatico-emr-01-fonte-mitas-autore-foto-emil-houska.jpg

Il nuovo pneumatico Mitas 20.5R25 Emr-01 per caricatori utilizzati nelle applicazioni agricole
Fonte foto: © Emil Houska

Il nuovo pneumatico 20.5R25 Emr-01 è stato introdotto sul mercato mondiale dall'azienda Mitas, facente parte del gruppo Trelleborg.
Appositamente studiato per caricatori utilizzati nelle applicazioni agricole, è dotato di un battistrada dal design simile ai battistrada trattivi agricoli, garantendo pertanto ottime qualità di autopulitura ed eccellente trazione su ogni terreno.
Inoltre, il calettamento da 25 pollici permette agli utenti finali di non dover necessariamente passare ad un cerchio diverso per questo tipo di utilizzi.
 
Jaroslav Musil, product manager della divisione industriale Mitas, afferma: "Attualmente i loader non sono utilizzati esclusivamente nel campo industriale, ma sempre di più per utilizzi agricoli. La risposta data da Mitas è il modello Emr-01, con il suo unico e caratteristico battistrada trattivo".

Sfruttando al meglio le proprie caratteristiche su terreni umidi o fangosi, dove le qualità trattive sono più necessarie, Mitas 20.5 R 25 Emr-01 è superiore ai tradizionali pneumatici appartenenti alle categorie L-2 e L-3 in queste condizioni.
Emr-01 è comunque utilizzabile anche in applicazioni industriali, sui terreni meno impegnativi.

Musil aggiunge: "I loader sono normalmente equipaggiati con pneumatici da 25 pollici, dal disegno battistrada tipicamente industriale. Nel momento in cui gli utenti finali vogliono utilizzare il veicolo per applicazioni agricole, devono sostituire il pneumatico passando ad un cerchio da 26 pollici con un disegno trattivo. Con Mitas 20.5 R 25 Emr-01, ciò non è più necessario e il cambio risulta molto più veloce ed agevole in quanto gli utenti possono sostituire i pneumatici senza sostituire i cerchi originali del loro veicolo".

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 209.744 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner