La Turchia in forze a Eima 2014

Prospettive e possibilità dell'export al centro della visita dei migliori costruttori turchi all'edizione appena conclusa della manifestazione bolognese

Info aziende
Questo articolo è stato pubblicato oltre 5 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

zeynep-armagan.jpg

Zeynep Erkunt Armagan, consigliera di amministrazione di Turkish Machinery
Fonte foto: Machinery Exporters’ Union

Prima partecipazione all'edizione 2014 di Eima per Turkish Machinery, tra i più importanti gruppi nel settore, insieme all’Associazione degli industriali di pompe e valvole in Turchia - Pomsad e all'Associazione dei costruttori di attrezzature e macchinari agricoli in Turchia - Tarmakbir nella quale confluisce un importante numero di soci.

Argomenti chiave trattati durante l'evento bolognese, l’esportazione e la collaborazione fra società turche e italiane; agli interessati sono state fornite informazioni riguardanti il lavoro dei costruttori turchi e il settore dei macchinari in Turchia.

Un'Eima tutta turca
Kutlu Karavelioglu
 v
ice presidente di Turkish Machinery Zeynep Erkunt-Armagan consigliera di amministrazione, hanno avuto contatti con rappresentanti di Agrievolution, Ficci e FederUnacoma nella persona del presidente Massimo Goldoni.
Durante gli incontri, si è discusso di attività atte ad accrescere la collaborazione tra Turchia e Italia - l’Italia occupa una posizione di rilievo assorbendo il 13 per cento dell'export dei macchinari agricoli turchi -, oltre che della realizzazione della fiera Eima in Turchia, a Konya.

Turchia, mercato in crescita
 "Nel nostro Paese, al primo posto nella classifica dell’economia agricola in Europa e al settimo nel mondo, erano inevitabili lo sviluppo, la crescita e il rafforzamento del settore macchinari agricoli - sono 96 i produttori turchi - per rispondere, in primis, alle esigenze dei nostri agricoltori - ha dichiarato Zeynep Erkunt-Armagan.

Questa forza ha ora superato i confini e la Turchia, con passi da gigante fatti negli ultimi dieci anni, ha raggiunto un rapporto qualità prezzo tale da diventare uno dei paesi più importanti nell'offerta di trattori e attrezzature per gli agricoltori in europa e nel mondo". 


"Eima - ha concluso Zeynep Erkunt-Armagan -, si è inserita in questo processo di crescita e ha permesso a molte aziende turche di seguire da vicino gli sviluppi nel settore ma anche di concludere nuovi accordi di lavoro, ordini e proposte di partecipazione".

Turkish Machineryfondata nel 2007 dall’Associazione degli esportatori di macchinari e componenti , sarà presente anche al Sima in programma a Parigi dal 22 al 26 Febbraio 2016 insieme ai costruttori turchi Tarmakbir e Pomsad.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 209.804 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner