Serifel®: nuovo fungicida biologico per vite e orticole

A base del ceppo esclusivo MBI 600, permette un bilanciamento ottimale tra protezione ed esigenze del mercato

Contenuto promosso da BASF Italia
serifel-fonte-basf.png

Serifel® può essere utilizzato nei programmi di protezione biologica o integrata

Per l'agricoltore produrre e commercializzare prodotti ortofrutticoli, in grado di soddisfare tutte le esigenze del mercato, è sempre più complesso. Se da un lato lo guidano obiettivi primari come la qualità, la produttività e la redditività della coltura, dall'altro un contesto normativo, sociale e di mercato sempre più esigente in termini di regolamentazioni, sicurezza alimentare e sostenibilità ambientale impone dei vincoli non sempre facili da soddisfare.

Per conciliare queste esigenze e soddisfare la necessità di avere colture sane, produttive e sostenibili, BASF ha sviluppato Serifel®, un nuovo fungicida biologico in grado di offrire un bilanciamento ottimale tra protezione ed esigenze del mercato. 
 

Scopri in questo video le caratteristiche e i vantaggi di Serifel®

Serifel® è a base di Bacillus amyloliquefaciens, un batterio naturalmente presente nel terreno, ceppo esclusivo MBI 600, isolato per la prima volta in foglie di fagiolo. Tale batterio, opportunamente formulato e applicato nelle colture, è in grado di contrastare lo sviluppo di diversi funghi patogeni responsabili di marciumi su diverse colture, come per esempio la botrite.

Serifel®, applicato in maniera preventiva nelle colture, contrasta l'insorgenza dei patogeni fungini attraverso 3 diverse modalità:
  • produzione di metaboliti: i metaboliti sono prodotti dai batteri che crescono sulla superficie della pianta dopo l'applicazione. I principali metaboliti di Serifel®, iturina e surfactina, sono lipopeptidi che si inseriscono nelle membrane cellulari dei patogeni alterandone la struttura e il funzionamento, e portando al collasso le loro cellule;
Produzione metaboliti
 
  • competizione per lo spazio: i batteri contenuti in Serifel®, occupano fisicamente lo spazio sulla pianta, impedendo ad altri microorganismi parassiti di insediarsi negli stessi spazi;
  • competizione per le risorse: Serifel® esaurisce anche l'apporto di sostanze nutritive presenti sulla superficie della pianta, in modo da non renderle disponibili per le spore degli agenti patogeni.

Questa complessa modalità d'azione rende molto difficile l'insorgenza di ceppi resistenti dei patogeni da contrastare e fa di Serifel® un ottimo strumento la costruzione di solide strategie antiresistenza.
Per permettere ai batteri di insediarsi e moltiplicarsi, occupando gli spazi e producendo i metaboliti che ne garantiscono l'efficacia, le applicazioni preventive sono di fondamentale importanza. 

La formulazione di Serifel® contiene spore pure del principio attivo. Questa è una caratteristica distintiva che rende possibili numerosi vantaggi:
  • elevata qualità della formulazione;
  • elevata costanza di contenuto;
  • elevata stabilità della formulazione;
  • riduzione dei dosaggi per ettaro di formulato;
  • ridotta formazione di schiuma;
  • elevata pulizia delle colture trattate.

Il basso dosaggio per ettaro (0,5 kg/ha), consente una maggiore comodità di utilizzo, minore ingombro nei magazzini e minore prodotto da movimentare.

Serifel® non possiede un limite massimo di residuo, tempi di rientro e intervallo di sicurezza: questo significa che, se necessario, può essere applicato anche nella fase di immediata pre-raccolta delle colture. E' proprio in questa fase cruciale della stagione, quando gli strumenti di contrasto dei patogeni sono molto limitati, che si riescono a sfruttare a pieno le caratteristiche peculiari di Serifel® che, di fatto, garantisce il massimo della flessibilità operativa.

Serifel® può essere utilizzato nei programmi di protezione biologica o integrata (che combina l'utilizzo di prodotti tradizionali e biologici) ed è autorizzato per la protezione dalla Botrite (Botrytis cinerea) su vite da vino e da tavola e sulle principali colture orticole; su lattughe e insalate Serifel® è un'ottima soluzione per il controllo della Sclerotinia (Sclerotinia spp.).


Applicazione di Serifel® sulla vite

Grazie all'assenza di residui e di intervallo di sicurezza, Serifel® può essere utilizzato anche a ridosso della raccolta per contrastare le infezioni tardive di Botrite in prossimità della vendemmia, ottenendo uva di migliore qualità.

Il programma integrato con Cantus® a fine fioritura/allegagione consente di ottimizzare sia la protezione che i residui.
 

In caso di linea biologica, oppure in viticoltura integrata a completamento dell'azione collaterale di antiperonosporici quali folpet o dithianon, si consiglia l'applicazione precoce di Serifel® a partire dalla fioritura: in questo modo il batterio si insedia per primo, prevenendo la colonizzazione di botrite.  
 
 

Applicazione di Serifel® su pomodoro e fragola

Per un'ottimale protezione da botrite il programma prevede un trattamento con Signum® nella fase di sviluppo del frutto e trattamenti ripetuti con Serifel® da invaiatura alla fase di immediata pre-raccolta; gli intervalli tra le applicazioni saranno variabili in funzione della pressione della malattia e, tenendo conto dell'assenza di intervallo di sicurezza, si potrà utilizzare Serifel® anche tra uno stacco e l'altro.
Nel caso di elevata pressione si raccomanda di intervallare i trattamenti di Serifel® con Signum® o Scala® rispettando, per questi ultimi, l'intervallo di sicurezza di 3 giorni.


Grafico


Applicazione di Serifel® su lattughe e insalate

Per un'ottimale protezione da botrite e sclerotinia il programma prevede un trattamento con Signum® nella fase di sviluppo della parte vegetativa e produttiva della pianta (cespo) e trattamenti ripetuti con Serifel® nelle fasi successive ad intervalli variabili in funzione della pressione della malattia; tenendo conto dell'assenza di intervallo di sicurezza si potrà utilizzare Serifel® nella fase di immediata pre-raccolta.
Nel caso di elevata pressione della malattia, si raccomanda di intervallare i trattamenti di Serifel® con Signum® o Scala® rispettando, per questi ultimi, l'intervallo di sicurezza di 14 giorni.
 

Scopri tutti i vantaggi e i programmi di difesa di Serifel®


Caratteristiche distintive di Serifel®

  • prodotto biologico;
  • nessun limite massimo di residuo;
  • nessun intervallo di sicurezza;
  • nessun tempo di rientro;
  • favorevole classificazione tossicologica;
  • basso rischio resistenza;
  • elevata qualità della formulazione e costanza di contenuto;
  • elevata stabilità della formulazione;
  • bassi dosaggi per ettaro;
  • ridotta formazione di schiuma;
  • elevata pulizia delle colture trattate.


Benefici per l'agricoltore

  • maggiore facilità di accesso al mercato;
  • protezione bilanciata per una gestione ottimale dei residui;
  • elevata flessibilità di utilizzo in pre-raccolta;
  • elevata pulizia e sanità delle colture;
  • elevata comodità di utilizzo.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 234.741 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner