Curame 25 WG: più efficacia nella nuova formulazione

Il nuovo formulato di Manica è a base di rame ossicloruro (25%) e cymoxanil (4%) e si inserisce perfettamente in una strategia antiperonosporica vite/pomodoro

Info aziende
curame-25-wg-fonte-manica.jpg

La registrazione su vite permette il suo utilizzo dall'inizio della stagione (pre fioritura) fino al tempo di carenza

La primavera porta molte novità, il 22 marzo è stato decretato Curame 25 WG, discendente storico del prodotto Curame 35 wg.

A base di rame ossicloruro (25%) e cymoxanil (4%) il nuovo formulato di Manica è in linea con le nuove normative sempre più stringenti.
Infatti con 10 punti in meno di rame rispetto al suo predecessore (Curame 35 wg) e il 10% in più di cymoxanil, questo prodotto si inserisce perfettamente in una strategia antiperonosporica vite/pomodoro dove vige la limitazione di 4 kg/ha di rame all'anno: con il nuovo dosaggio (2.5 kg/ha su vite) si "consumano" solo 625 g di rame contro i 1000 g di formulati classici 4-40.

Inoltre, la registrazione su vite permette il suo utilizzo dall'inizio della stagione (pre fioritura) fino al tempo di carenza.

Con la nuova registrazione Manica ha potuto migliorare la formulazione rendendola più attiva grazie all'inserimento di coformulanti ad alta performance: questi rendono l'ossicloruro più disponibile nel breve periodo e molto stabile il cymoxanil, molecola che per sua natura, tende a degradarsi in ambiente alcalino.

Fonte: Manica

Tag: rame peronospora

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 210.132 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner