Il punto sugli agrumi (aggiornamento): il mistero si infittisce

Normativa Europea

Questo articolo è stato pubblicato oltre 5 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

Nel nostro articolo pubblicato il 25 novembre scorso avevamo lasciato in sospeso il lettore sull'esito della votazione della proposta di azzerare i limiti massimi di residuo del fungicida guazatine sugli agrumi, al punto “B.04” dell'agenda dello SCPAFF (Standing Committee on Plant, Animals, Food and Feed – section: residues) del 24-25 Novembre 2014. Come profetizzato nell'articolo, il voto è stato rinviato al 2015. Incuriositi dalla vicenda, con la collaborazione di un nostro “gancio” abbiamo richiesto alla Commissione di fornirci la bozza in discussione, che, essendo un documento tecnico, non è normalmente oggetto di negoziazione in questo contesto. Volevamo infatti verificare quali erano i limiti massimi di residuo proposti per la guazatina sugli agrumi, visto l'enorme interesse riscontrato tra gli addetti ai lavori. Tra l'altro il portale della Commissione UE permette di richiedere qualunque documento con pochi click, in nome della trasparenza assicurata dal regolamento 1049/2001, che regola “l'accesso del pubblico ai documenti del Parlamento europeo, del Consiglio e della Commissione”. La risposta è arrivata nei tempi stabiliti, ma è stata negativa, in quanto ricadente tra le eccezioni previste dall'articolo 4 del provvedimento citato, in particolare quella elencata al comma 3:

"L'accesso a un documento elaborato per uso interno da un'istituzione o da essa ricevuto, relativo ad una questione su cui la stessa non abbia ancora adottato una decisione, viene rifiutato nel caso in cui la divulgazione del documento pregiudicherebbe gravemente il processo decisionale dell'istituzione, a meno che vi sia un interesse pubblico prevalente alla divulgazione. L'accesso a un documento contenente riflessioni per uso interno, facenti parte di discussioni e consultazioni preliminari in seno all'istituzione interessata, viene rifiutato anche una volta adottata la decisione, qualora la divulgazione del documento pregiudicherebbe seriamente il processo decisionale dell'istituzione, a meno che vi sia un interesse pubblico prevalente alla divulgazione".

In particolare la divulgazione del documento prima della sua adozione (come abbiamo detto la votazione è stata rinviata) è stata negata in quanto “comprometterebbe la tutela del processo decisionale della Commissione, in quanto avrebbe rivelato viste preliminari e opzioni politiche che sono attualmente allo studio.”
Quindi l'argomento è in piena discussione e gli addetti ai lavori dovranno pazientare ancora qualche mese.

Non resta che rivederci nel 2015!
Buone feste a tutti!


Per saperne di più
  1. REGOLAMENTO (CE) N. 1049/2001 DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO del 30 maggio 2001 relativo all'accesso del pubblico ai documenti del Parlamento europeo, del Consiglio e della Commissione
  2. Risposta della commissione alla richiesta della bozza del provvedimento sui limiti massimi di residuo della guazatina discussa il 24-25 novembre 2014.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 218.244 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner