Sima, rotta verso l'edizione 2022

La premiazione del concorso Innovation awards, l'Agritech day ed altri eventi digitali manterranno alta l'attenzione sulla fiera che si svolgerà dal 6 al 10 novembre 2022 a Paris Nord Villepinte

Serena Giulia Pala di Serena Giulia Pala

sima-2019-ingresso.jpg

Il Sima è stato spostato da febbraio 2021 a novembre 2022
Fonte foto: Agronotizie

Il Digital press day organizzato il 28 gennaio 2021 ha dato il via ad una serie di appuntamenti in preparazione del Sima 2022, l'edizione del centenario che si svolgerà dal 6 al 10 novembre del prossimo anno presso il Parc des expositions di Parigi Nord Villepinte e - a detta degli organizzatori - sarà ricca di novità, a cominciare dalla nuova identità e dall'inedito logo.

Moderato dal giornalista Olivier Frigara, l'evento digitale di presentazione del prossimo Sima ha permesso di fare luce sulla situazione del mercato francese delle macchine agricole, ma anche di illustrare le tappe del percorso verso la fiera fisica e annunciare le nomination del concorso Innovation awards 21-22.
 

I numeri della Francia

Nonostante abbia risentito anch'esso degli effetti della crisi coronavirus, il mercato francese dei macchinari agricoli con un valore di 6 miliardi di euro resta il primo in Europa, nonché il quarto a livello mondiale. Inoltre è il secondo dopo gli Stati Uniti per le importazioni.

"Nel 2020 abbiamo incontrato diverse difficoltà in primavera, segnata dal crollo delle vendite (tra -30% e -50%), per poi riprenderci in autunno e chiudere l'anno con un calo del 2% nelle vendite di mezzi nuovi" afferma Frédéric Martin, presidente di Axema. "L'88% dei membri dell'associazione dichiara che l'emergenza sanitaria ha avuto un impatto debole o moderato sul business e, da settembre, le previsioni sono tornate ad essere positive".

Tuttavia, l'anno nuovo non permette ancora di cantare vittoria. "Tuttora alcuni costruttori segnalano problemi legati alla logistica e all'approvvigionamento dei componenti" prosegue il presidente di Axema. "Inoltre, nonostante il progressivo ritorno all'ottimismo in Francia ed Ue, l'incertezza legata al prolungamento della pandemia permane e prevediamo ulteriori flessioni (tra -5 e -10%) nel 2021".

Consapevole della difficile situazione di mercato, il ministero dell'Agricoltura francese ha elaborato un piano di rilancio da 135 milioni di euro (più altri 85) per incentivare l'acquisto di nuove macchine agricole che favoriscano la transizione sostenibile del settore, come richiesto dall'Ue, e aiutino gli agricoltori ad affrontare le nuove sfide.
 

Sima, gli eventi del 2021

L'anno in corso sarà comunque animato da appuntamenti B2B ed incontri digitali, curati dagli organizzatori del salone parigino. In più, al già noto Innovation awards si aggiungerà il nuovo concorso Farming awards che - promosso dallo staff Sima in collaborazione con la camera dell'Agricoltura, la fondazione Nuffield e Axema - premia gli agricoltori europei che mettono in atto pratiche innovative.

"I vincitori dell'Innovation awards verranno annunciati il 22 aprile 2021, mentre il prossimo 28 ottobre si terrà il convegno Agritech day, organizzato da Axema-Sima e dedicato alle tecnologie e soluzioni per un'agricoltura performante e sostenibile" fa sapere Isabelle Alfano, direttrice della rassegna francese.
 

Innovation awards: quaranta nomination

Al Digital press day svelati i quaranta possibili vincitori del Sima innovation awards, selezionati tra oltre cento proposte di settantacinque case da una giuria di esperti. "Si tratta di prodotti che garantiscono il miglioramento delle performance, l'aumento della sicurezza e del comfort di lavoro, l'incremento della precisione e della qualità delle operazioni, il rispetto dell'ambiente in quattro ambiti: gestione di suolo e colture, raccolta e stoccaggio, allevamento ed energie rinnovabili, sistemi elettronici e servizi" dichiara Christian Huyghe, direttore dell'Inrae e presidente della giuria.

Le nove nomination Soils & Crops vanno a soluzioni innovative come FertiSpot di Amazone per l'applicazione precisa del fertilizzante sulle seminatrici Precea, Fertisem Pro II E-Drive Premium di Sky per il controllo elettronico delle seminatrici EasyDrill, il robot Farmdroid e il sistema Healthy Fields di BASF - Xarvio.

Tra i prodotti per raccolta e stoccaggio selezionati, due sono di Claas (pala Torion 738 T Sinus e protezione integrata per la testata Orbis) e due di Krone (sistema Dynamic per gli andanatori Swadro e protezione ComfortCover per le trince). Nomination anche per il sensore Nir New Holland NutriSense, che analizza e registra vari valori della granella raccolta dalle mietitrebbie, e per il pattino di scorrimento Pöttinger FlowTast, che mantiene i denti dei ranghinatori ad una distanza ideale da terra ed assicura foraggio privo di impurità.

Krone e KUHN - insieme ad altre quattro imprese - sono candidati nella categoria Allevamento ed energie rinnovabili grazie, rispettivamente, al sistema EasyNet per rotopresse ed al carro miscelatore autonomo Aura. Tra i sistemi elettronici e servizi che potrebbero vincere, troviamo il sistema Zone Finder di Amazone per il rilevamento di differenze nel terreno con il coltivatore Cenius-TX, l'app di Kramp, il sistema di sicurezza Adaptive stability control system Ascs di Merlo e il sensore di New Holland per il rilevamento delle variazioni di pressione dell'aria sul cassone di pulizia delle mietitrebbie.

© AgroNotizie - riproduzione riservata

Fonte: Agronotizie

Autore:

Tag: fiere innovazione azienda agricola macchine agricole concorsi sima eventi

Temi caldi: Sima 2022