Eima: perché esserci (in sicurezza)

Si parla di ripresa, ma i confini sono difficili da segnare. FederUnacoma, in occasione del lancio di Eima Digital Preview, vuole tracciare anche la linea di sicurezza entro la quale si svolgerà l'edizione di Eima 2021 a Bologna

indecisione-dubbi-scelte-porte-colorate-by-1stunningart-adobe-stock-750x4221.jpeg

Ripresa sì, ma come? (Foto di archivio)
Fonte foto: © 1STunningART - Adobe Stock

Il prossimo 23 luglio, nel corso della conferenza stampa promossa in streaming da FederUnacoma, verrà presentata la nuova piattaforma di Eima Digital Preview in programma dall'11 al 15 novembre 2020. Ma non solo.
Temi centrali dell'appuntamento saranno, oltre alle caratteristiche tecniche dell'Eima virtuale, anche i protocolli di prevenzione e sicurezza per l'edizione "fisica" di Eima International programmata presso BolognaFiere dal 3 al 7 febbraio 2021.
 

La sicurezza prima di tutto

Della Digital Preview conosceremo le caratteristiche tecniche della piattaforma, l'organizzazione delle aree all'interno del mondo virtuale Eima, le soluzioni estetiche e l'architettura complessiva degli spazi a disposizione delle aziende espositrici che, nella propria "room", potranno presentare la gamma dei prodotti, illustrare le novità tecniche e interagire da remoto con clienti e operatori economici.

Un mondo virtuale che annuncia e prepara all'edizione tradizionale di Eima International che a febbraio porterà in scena una grande varietà di mezzi meccanici, attrezzature e componenti nel quartiere fieristico bolognese, richiamando visitatori da ogni continente ma non senza preoccuparsi della loro sicurezza e di quella di tutti gli operatori.

Proprio sulla questione sanitaria aperta dall'emergenza Covid-19, si soffermeranno i relatori Alessandro Malavolti e Simona Rapastella, presidente e direttore generale di FederUnacoma, che daranno anticipazione delle misure precauzionali e dei protocolli di sicurezza messi a punto. Fin dall'inizio dell'emergenza Covid-19 la federazione sta sviluppando un sistema di prevenzione articolato e ancora più rigoroso degli standard fissati dalle autorità governative e sanitarie nazionali e internazionali.

"La conferenza stampa del 23 luglio sarà l'occasione per analizzare lo scenario dei mercati a livello globale - sottolinea Malavolti - ma avrà nel marketing innovativo, nel mix tra fiera virtuale e fiera reale, nelle misure per la sicurezza e la salute degli operatori i suoi elementi centrali.
Siamo convinti che l'abbinamento dei due eventi sia la formula più efficace per rilanciare il settore della meccanica agricola e stiamo lavorando perché le quasi 2mila aziende partecipanti possano trarre dalla nuova formula i massimi benefici in termini d'immagine e di business".

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 234.316 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner