EVENTO - Agricoltura conservativa: minori costi, più vita nel terreno

L'incontro si terrà il prossimo 11 novembre alle 9:00 al Centro Didattico Alessandro Navarra, Borgo Le Aie di Gualdo (Fe), ma sarà possibile seguirlo anche in diretta streaming

agricoltura-conservativa-fondazione-navarra-20211111.jpg

Gualdo (Fe), 11 novembre 2021. L'evento sarà trasmesso in diretta streaming sulla pagina Facebook della Fondazione Navarra

Giovedì 11 novembre 2021 appuntamento alle ore 9:00 al Centro Didattico Alessandro Navarra, Borgo Le Aie di Gualdo (Fe) con il convegno "Agricoltura conservativa: minori costi, più vita nel terreno" organizzato dalla Fondazione per l'Agricoltura Fratelli Navarra insieme ad Aipac con il patrocinio di Regione Emilia Romagna.

Sarà possibile partecipare al convegno in presenza, ma vi sarà anche la possibilità di seguirlo in diretta streaming su Facebook.

L'agricoltura conservativa, o agricoltura blu, è uno degli asset dell'agricoltura del futuro, implementabile da subito. Questa tecnica, infatti, permette di ridurre i costi di lavorazione del terreno, aumenta il contenuto di sostanza organica e mantiene intrappolata nello spazio poroso del suolo la CO2, contribuendo a mitigare gli effetti del cambiamento climatico.

Durante il convegno, verranno esposte le tecniche ed i vantaggi di questa pratica; contestualmente le aziende interessate potranno ottenere tutte le informazioni e fare rete per poter diventare parte attiva dell'agricoltura del futuro.

Programma

In apertura dei lavori accoglienza e saluti di Nicola Gherardi Ravalli Modoni, presidente della Fondazione per l'Agricoltura F.lli Navarra e del sindaco di Voghiera Paolo Lupini.

All'introduzione a cura di Alberto Cavallini, presidente Aipac, seguiranno gli interventi scientifici e tecnici a cura dei componenti del Comitato Scientifico.

Andrea Fiorini, phd al Dipartimento di Scienze delle Produzioni Vegetali Sostenibili dell'Università Cattolica del Sacro Cuore Piacenza parlerà di "Pratiche agricole conservative e risvolti sulla fertilità del suolo: le ragioni di una scelta", Gianluca Bianchini del Dipartimento di Fisica e Scienze della Terra di UniFe e Livia Vittori Antisari del Dipartimento di Scienze e Tecnologie Agroalimentari di UniBo presenteranno la relazione "Quantità e qualità della sostanza organica nei terreni agrari: metodi e strategie per il monitoraggio".

Tomaso Bertoli
di BiokW Srl, Trento, parlerà di "Biochar: decarbonizza i prodotti, aumenta la sostanza organica, protegge i suoli e i lombrichi", mentre Giampaolo Sarno del Servizio Agricoltura Sostenibile della Regione Emilia Romagna interverrà su "Psr agricoltura conservativa e incremento sostanza organica".

La parola passerà poi a Claudio Scalise di Sg Marketing, Bologna, che tratterà il tema "Agricoltura conservativa: dare valore alla produzione per un futuro sostenibile: il progetto Aipac".

Le conclusioni saranno affidate a Paolo Calvano, assessore al Bilancio, Personale, Patrimonio, Riordino Istituzionale della Regione Emilia Romagna.

Al termine del convegno (circa alle ore 12:00) si terranno le dimostrazioni pratiche delle attrezzature innovative della Ditta Pastò Agriculture Srl, presso il campo dell'Azienda Biologica del Borgo Le Aie della Fondazione Navarra.

Per iscriversi al convegno in presenza registrarsi a questa pagina
L'evento si terrà in via Provinciale 15/B - 44019 Gualdo (Fe)
Coordinate Gps 44.792651221352244, 11.72962550241526

L'iscrizione al convegno è gratuita ma obbligatoria fino ad esaurimento posti. Per seguire l'evento in presenza è necessario essere muniti di green pass.

Per seguire il convegno in streaming cliccare su questo link alla pagina Facebook

Scopri di più sull'evento Agricoltura conservativa

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 268.619 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner