Contributi previdenziali e assistenziali: l'esonero straordinario dal versamento

Per le imprese appartenenti alle filiere agrituristiche, apistiche, brassicole, cerealicole, florovivaistiche, vitivinicole. A cura di CICA Bologna, Assistenza tecnica e servizi per lo sviluppo delle imprese

231 Academy CICA Bologna di 231 Academy CICA Bologna

soldi-banconote-euro-by-romanr-adobe-stock-750x441.jpeg

L'agevolazione è concessa nel limite di spesa complessiva di 51,8 milioni di euro per l'anno 2020 (Foto di archivio)
Fonte foto: © RomanR - Adobe Stock

In attuazione dell'art.  58-quater, comma 1, lettera a) del decreto legge 14 agosto 2020, n. 104, convertito con modificazioni dalla legge 13 ottobre 2020, n. 126, il ministero del Lavoro e delle politiche sociali, con decreto 10 dicembre 2020, ha disposto il riconoscimento alle imprese appartenenti alle filiere agrituristiche, apistiche, brassicole, cerealicole, florovivaistiche, vitivinicole, anche associate ai codici Ateco 11.02.10 e 11.02.20, dell'esonero straordinario dal versamento dei contributi previdenziali e assistenziali a carico dei datori di lavoro dovuti per il periodo primo gennaio 2020-30 giugno 2020.

L'agevolazione è concessa nel limite di spesa complessiva di 51,8 milioni di euro per l'anno 2020.

L'Inps provvederà ad emanare, entro venti giorni dall'entrata in vigore del decreto, una circolare relativa all'esonero straordinario recante, tra l'altro, le modalità di presentazione della domanda di accesso all'agevolazione.


Assistenza tecnica e servizi per lo sviluppo delle imprese 
nei seguenti settori
Agricoltura
 Progettazione e Sviluppo 
Finanziamenti pubblici agevolati
Organizzazione Aziendale
Energie Rinnovabili
Sito internet:  www.cicabo.it

© AgroNotizie - riproduzione riservata

Fonte: C.I.C.A. Bologna

Autore:

Tag: leggi e decreti

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 256.720 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner