Lavoro e agricoltura, appuntamento a Cuneo per gli Stati generali

Dal 26 al 29 ottobre prossimi si terranno a Cuneo gli Stati generali del mondo del lavoro AgriFood, quattro giorni per confrontarsi (anche in streaming) su come sta evolvendo il lavoro nel comparto agroalimentare ai tempi del Covid-19

Tommaso Cinquemani di Tommaso Cinquemani

Contenuto promosso da B-Iniziative
statigeneraliagrifood750.jpg

Gli Stati generali del mondo del lavoro AgriFood si terranno a Cuneo dal 26 al 29 ottobre 2020

Quali opportunità offre il settore agroalimentare dal punto di vista lavorativo? Come ha influito la pandemia di coronavirus sull'occupazione? Quali figure professionali sono ricercate in un comparto in cui il digitale sta rivoluzionando il modo di fare business? Sono queste alcune delle domande a cui provano a dare risposta gli Stati generali del mondo del lavoro AgriFood, quattro giorni di eventi (26-29 ottobre 2020) in presenza a Cuneo e via streaming.

La quattro giorni piemontese è stata preceduta da una serie di webinar organizzati proprio per sondare alcuni degli aspetti più interessanti relativi al lavoro nel settore agroalimentare. AgroNotizie, media partner dell'evento, ha seguito gli incontri che sono disponibili ai link seguenti.

A maggio e a giugno si sono tenuti due webinar incentrati sulla pandemia di coronavirus e sugli effetti che il lockdown e le relative restrizioni hanno avuto sul lavoro in campagna e sui consumi degli italiani. Se da un lato la crisi ha messo in ginocchio alcuni settori, come il florovivaismo, ha sostenuto invece altri comparti e incentivato l'innovazione digitale. Un'opportunità per giovani con le giuste skills che vogliono lavorare in questo settore.

A luglio invece il tema al centro della discussione è stato la fiscalità e gli strumenti di finanziamento specifici per il settore agricolo. Un focus è stato poi dedicato agli ammortizzatori sociali pensati per questo comparto che è un po' la Cenerentola dell'economia italiana.
 
A fine settembre invece si è tenuto un webinar dedicato alla tracciabilità agroalimentare e a come la tecnologia blockchain possa aiutare a rendere più sicura la catena del valore.
 


Stati generali, facciamo il punto sul lavoro in agricoltura

Ma perché organizzare un evento dedicato al mondo del lavoro nel settore agroalimentare? A rispondere è lo stesso Pier Carlo Barberis, professionista con un lungo trascorso come direttore del personale per diverse importanti aziende e fondatore degli Stati generali del mondo del lavoro. "Mi ero accordo - ha affermato - che in Italia non riuscivamo a fare squadra. Ci sono tanti network legati al mondo del lavoro che però non si parlano tra di loro. Ho voluto creare un territorio comune per fare incontrare tutti i network del mondo del lavoro, dai sindacati alla confindustria, e condividere le best practice. E' nato così l'evento Stati generali del mondo del lavoro".
 
Si parte dunque lunedì 26 ottobre prossimo con un evento su Fiscalità e finanza, seguito dall'inaugurazione vera e propria dell'evento. Il giorno successivo spazio ai giovani con due bootcamp: uno per gli studenti degli istituti superiori e uno per quelli universitari dedicato alla digital transformation e alla blockchain. Il 28 ottobre invece si parte con un incontro su agricoltura 4.0 (Intelligenza artificiale e modelli innovativi in agricoltura) seguito da un altro evento nel pomeriggio sul tema blockchain e digital transformation.

Chiusura dei lavori il pomeriggio del 29 ottobre, ma c'è spazio al mattino per discutere di sostenibilità, impatto sociale e certificazione B-corp, nonché di agriturismi, sostenibilità ambientale e occupazione.

In questo articolo è possibile consultare il programma completo.

© AgroNotizie - riproduzione riservata

Fonte: Agronotizie

Autore:

Tag: agroalimentare convegni lavoro agricolo eventi webinar

Speciale: Stati generali mondo lavoro - Agrifood

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 250.816 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner