Anticipo Pac, accordo Unicredit-Agea: 150 milioni all'anno da qui al 2020

Oltre 30mila aziende agricole saranno beneficiarie dell'anticipazione dei contributi comunitari relativa ai pagamenti diretti, garantita da Unicredit

Lorenzo Pelliconi di Lorenzo Pelliconi

Questo articolo è stato pubblicato oltre 4 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

soldi-monete-euro-banconote-by-lukas-gojda-fotolia-750.jpeg

L'accordo Unicredit-Agea per l'anticipo dei contributi comunitari vale 150 milioni di euro all'anno
Fonte foto: © Lukas Gojda - Fotolia

Intesa fra Unicredit e Agea per l’anticipazione dei contributi comunitari agli agricoltori beneficiari dei pagamenti diretti della Pac. L’accordo riguarda l’operatività nelle Regioni che hanno come organismo pagatore Agea e prevede un’anticipazione a condizioni agevolate pari almeno al 70% dell’importo relativo alle componenti pagamento di base e greening in esenzione, desumibili dalla domanda unica presentata di anno in anno.

La richiesta di finanziamento potrà essere inoltrata all’istituto di credito entro il 30 luglio di ciascun anno, mentre la durata massima dell’anticipazione non potrà superare i 12 mesi. Grazie al nuovo accordo la banca si impegna a deliberare l’anticipazione entro 30 giorni lavorativi dal ricevimento della domanda.

Per ogni corrente, si ipotizzano anticipazioni del valore di oltre 150 milioni di euro, a beneficio di oltre 30mila imprese agricole. La firma dell’accordo con Agea è una concreta applicazione del progetto “Coltivare il futuro” sottoscritto da Unicredit e Mipaaf lo scorso marzo, che prevede un plafond di 6 miliardi di euro in tre anni per le piccole medie imprese agroalimentari italiane.

© AgroNotizie - riproduzione riservata

Fonte: UniCredit

Autore:

Tag: finanziamenti pac azienda agricola credito pagamenti diretti banche

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 260.594 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner