Blitz anti-Ogm di Greenpeace al ministero della Salute

Gli attivisti hanno consegnato un cesto di mele al ministro Beatrice Lorenzin. Immediata la replica: "Protesta strumentale, sto studiando un testo inattaccabile"

Questo articolo è stato pubblicato oltre 6 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

greenpeace-protesta-ogm-ministero-salute.jpg

La protesta di Greenpeace davanti al ministero della Salute
Fonte foto: Greepeace

Protesta anti-Ogm di Greenpeace di fronte al ministero della Salute. Nei giorni scorsi un manipolo di manifestanti si è dato appuntamento davanti alla sede del dicastero che fa capo al ministro Beatrice Lorenzin, per chiedere una netta presa di posizione contro la coltivazione di Organismi geneticamente modificati.
I manifestanti si sono presentati con un cesto di mele, insieme a Biancaneve e alla strega cattiva chiedendo se "davvero il ministro Lorenzin vuole essere il più Ogm del reame" 
"Sia il Senato che la Camera hanno firmato mozioni unitarie per impegnare il governo a vietare la coltivazione di Ogm - fanno presente gli attivisti -. I ministri De Girolamo, Orlando e Lorenzin sono le autorità in grado di procedere in materia. In particolare, sulla scrivania del ministro della Salute, sosta da settimane il dossier che permettere l’adozione di misure emergenziali per fermare queste semine".

Immediata la risposta del ministro, che in una nota "ringrazia Greenpeace per le mele donate, simbolo però di una protesta strumentale". "In queste settimane il ministro - precisa il comunicato - ha più volte sottolineato l'importanza della biodiversità. Insieme al ministro De Girolamo e al ministro Orlando, il ministro alla salute sta studiando un testo inattaccabile".

Fonte: Agronotizie

Tag: ogm

Temi caldi: ogm

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 191.441 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner