Accedi Registrati Non ricordi la password? ?  
30 anni di Image Line
Una Mano per i Bambini

Mercati: in ribasso gli ortaggi invernali

27 ottobre 2017. Prezzi e tendenze per ortofrutta e cereali dai mercati all'ingrosso e dalle borse merci

ortofrutta-cereali-mercati-duccio-caccioni-agronotizie-italia.jpg

Il mercato italiano del 27 ottobre 2017

Ortofrutta  

(produzione e mercati all’ingrosso italiani, venerdì 27 ottobre 2017)
Nei mercati ortofrutticoli cresce anche notevolmente l'offerta di ortaggi invernali con conseguente abbassamento dei prezzi.
In calo le quotazioni di tutte le brassiche, delle bietole meridionali, dei finocchi, dei peperoni.
In continuo aumento anche l'offerta di carciofi. Le zucchine si mantengono ancora su quotazioni elevate e potrebbero ulteriormente salire.

Per la frutta si è notata la crescita delle partite di clementine calabresi con prezzi flettenti – stessa tendenza per i cachi. Si sono viste le prime arance italiane (spesso ancora piuttosto verdi) i prezzi di esordio sono stati buoni.  
Bene l'uva da tavola – la domanda appare favorevole.    
Alla produzione si è notato un rialzo dell'actinidia Hayward (0,93-1,08 euro per il 70+) – in ribasso di  5 cent o più al kg i cachi (22+) .
 

Cereali e foraggi

(riunione Borsa merci Bologna, giovedì 26 ottobre 2017)   
In leggero aumento il frumento fino e la soia nazionale (+ 1 euro/tonnelata).
Un paio di euro ton in più per il sorgo bianco

Guadagno di 2 euro/tonnelata per il granoturco comunitario – stesso aumento per l'orzo ad alto peso specifico.
5 euro/tonnelata in meno per pisello proteico e farro dicocco. Sempre bene i cruscami.  Franco arrivo si nota una lieve flessione delle farine di soia.

Fonte: Agronotizie

Autore: D C

Tag: ortofrutta prezzi mercati cereali

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner

Newsletter

L'ultimo numero di AgroNotizie è stato spedito il 11 gennaio a 134.820 lettori iscritti: leggilo ora »

* acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità indicate nell'informativa sulla privacy