Anb Biogas cambia nome e rinnova le cariche

La cooperativa ha modificato il proprio statuto e la denominazione. Eletto all’unanimità, come presidente, Enrico Gambi

Questo articolo è stato pubblicato oltre 6 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

anb-logo.jpg

Anb Cooperativa Società Agricola

La cooperativa Anb Biogas riunitasi in assemblea straordinaria, ha modificato il proprio statuto al fine di consentire un allargamento dell’attività sociale. Oltre alle polpe surpressate, i soci della cooperativa potranno organizzare anche le colture cerealicole, oleaginose, protoleaginose e alle altre biomasse con destinazione agroenergetica.
I cambiamenti decisi sono evidenti anche nella modifica della denominazione che è Anb Cooperativa Società Agricola S.p.A.
L’ssemblea ha anche rinnovato le cariche sociali scegliendo 9 nuovi consiglieri di amministrazione provenienti da diverse esperienze e ambiti territoriali.
È stato eletto all’unanimità, come presidente, Enrico Gambi, attuale consigliere dell’Associazione Anb e vice presidente della Anb Holding S.p.A. Il neo presidente negli ultimi anni ha maturato un importante esperienza nelle attività di organizzazione delle filiere cerealproteiche.

Nella sua relazione, il presidente uscente Guglielmo Garagnani, ha illustrato le motivazioni che hanno determinato la nascita della Cooperativa, nel 2011, quale strumento individuato da Anb per la valorizzazione della polpe surpressate. Iniziativa che ha portato alla costruzione di 6 impianti a biogas e che ha generato un valore a vantaggio della filiera bieticolo-saccarifera.
Negli ultimi due anni la cooperativa ha acquisito conferimenti dai soci bieticoltori, mediamente per oltre 50mila tonn di polpe. Dallo scorso anno si è aggiunta l’attività della commercializzazione di seme di barbabietola, al fine di dare ulteriori vantaggi ai soci cooperatori.
Garagnani ha concluso la sua relazione ringraziando tutti i presente e ricordando, per ultimo, che la cooperativa in due anni ha raggiunto il numero di 2000 soci con la prospettiva di aumento degli stessi proprio in virtù delle nuove attività che si andranno a svolgere.
Ha partecipato all’assemblea il presidente di Anb Giangiacomo Bonaldi il quale ha ricordato che la modifica dello Statuto della cooperativa rientra nel percorso di razionalizzazione del sistema che vede Anb impegnata nella costruzione delle opportunità di efficientamento delle filiere finalizzate all’aumento del reddito delle aziende agricole tutte.
Il presidente ha espresso un ringraziamento sentito per l’importante ed impegnativo lavoro di start up e consolidamento della cooperativa svolto da Guglielmo Garagnani ed augura al neo presidente Enrico Gambi buon lavoro, certo che sarà implementata l’attività con la riconosciuta professionalità e competenza.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 234.559 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner