Trattori Case IH e Steyr ora con vernice super resistente

I due marchi di CNH Industrial investono oltre un milione di euro nel reparto verniciatura di St. Valentin allo scopo di migliorare ancora la finitura dei loro modelli

Contenuto promosso da CNH Industrial Italia :: Case IH
steyr-caseih-verniciatura-2021.jpeg

Da sinistra: Steyr Impuls CVT 6175 e Case IH Maxxum 135
Fonte foto: Case IH

Case IH e Steyr mettono al primo posto la qualità delle trattrici, che oggi presentano vernici migliorate, ancora più robuste e resistenti alla corrosione. Merito dell'investimento di 1.1 milioni di euro negli impianti di pre-trattamento e verniciatura dello stabilimento di St. Valentin (Austria). L'aggiornamento del reparto - avviato in seguito a ricerche di mercato condotte tra i clienti - è stato completato nonostante i problemi derivanti dall'emergenza sanitaria.

Il team di St. Valentin, insieme a ventiquattro fornitori e partner specializzati, ha messo a punto varie soluzioni per i processi di verniciatura, pre e post-trattamento, arrivando ad ottenere una finitura più lucida, più resistente a graffi, crepe, ruggine e ben aderente alle superfici metalliche grazie all'adozione di temperature di prelavaggio e preriscaldamento più elevate. Al momento, ogni trattore viene sottoposto ad un'essiccazione a 110 gradi (60 in precedenza) e ad una permanenza nel forno tre volte più lunga. Il prelavaggio è passato da 30-40 a 55-60 gradi con la pressione degli ugelli aumentata di cinque volte.
 
"Ottenere un mezzo perfetto per l'applicazione della vernice è fondamentale" afferma Hannes Woegerbauer, plant manager di St.Valentin. "Oggi possiamo contare su un processo di lavaggio separato per rimuovere il detersivo in eccesso e su una nuova cabina di preriscaldamento per eliminare al meglio l'umidità sul trattore, la cui vernice viene essiccata anche dall'interno verso l'esterno migliorandone l'adesione e prevenendo la corrosione".
 
I primi modelli con vernice migliorata sono usciti ad agosto 2020 dalla linea di produzione, modificata tramite lavori iniziati a novembre 2019. "Siamo grati ai nostri partner che ci hanno aiutato ad installare i nuovi sistemi, affrontando anche le difficoltà causate dal coronavirus" dichiara Hannes. "I nostri clienti stanno già apprezzando i vantaggi sulle nuove trattrici, in uso nelle aziende agricole di tutta Europa".