Laverda e Fendt, insieme sul mercato Italia

Sarà Eima 2014 il palcoscenico per la presentazione delle mietitrebbie Fendt. Il debutto in campo avverrà nel 2015

Michela Lugli di Michela Lugli

Info aziende
Questo articolo è stato pubblicato oltre 5 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

mietitrebbia-grano.jpg

Dal 2015 le mietitrebbie Fendt e Laverda condivideranno il mercato Italia
Fonte foto: Agronotizie

Eccellenza e qualità nell'offerta, sono l'obiettivo centrato dal Gruppo Agco nel settore mietitrebbie interessato, negli ultimi 36 mesi, da una 'dose' di investimenti quantificabile in oltre un milione di euro al mese.
Lo sviluppo dello stabilimento produttivo European harvesting operations di Breganze è stata la principale destinazione dei fondi che verranno rimpolpati, entro il 2020, da ulteriori investimenti quantificabili in 40 milioni di euro circa.


Francesco Quaranta vice president e general manager global combines harvesting Agco

Ciò, nonostante le circa 15mila macchine piazzate sul mercato Europa nel 2013 - in calo per il 2014 - tradotte sul mercato Italia in circa 90 macchine Laverda vendute nel 2013 e tendenti al centinaio di unità per il 2014, non siano numeri che regalano grandi brividi.

Innovazione e sviluppo 
Già fiore all'occhiello, lo stabilimento vicentino può ora contare su un nuovo impianto di verniciatura completamente automatizzato che trova spazio in una nuova area di seimila metri quadrati.


Vasche del nuovo e moderno impianto di verniciatura di Breganze

La capacità dell'impianto, tecnologicamente all'avanguardia grazie anche al neo introdotto sistema di verniciatura per elettroforesi e a polveri, è di dieci mietitrebbie al giorno ciascuna con 850 parti da verniciare.
Un risultato ottenuto dalla combinazione di tredici linee sospese per la movimentazione dei materiali, quattordici grandi serbatoi, trentanove pompe, dieci forni e una cabina polveri.


Nuovo impianto di verniciatura di Breganze
 
Ancora lontano dall'obiettivo Agco di 1500 macchine all'anno, comunque confermato da Francesco Quaranta vice president e general manager global combines harvesting Agco nell'incontro con la stampa internazionale dell' scorso luglio a Breganze, la capacità produttiva dello stabilimento vicentino si attesta oggi intorno alle mille macchine anno.

Frutto degli investimenti a Breganze, sono anche il nuovo centro prototipi, la nuova area spedizioni che 'pescando' dall'automotive ha introdotto il sistema di copertura protettiva per la spedizione invernale delle mietitrebbie e una nuova linea di assemblaggio al posto della dismessa linea di verniciatura.


Nuovo sistema protettivo per il trasporto invernale

Open source tecnology & family feeling
Il centro engineering di Breganze, anch'esso interessato dal piano investimenti, segue una strategia modulare grazie alle quale i comparti omologhi Agco di tutto il mondo, ciascuno specializzato nello sviluppo di diversi moduli, adottano standard comuni di progettazione e sviluppo condividendo, a livello globale, le migliori soluzioni.


Cabina mietitrebbia 9490 X Fendt
Accomunate dal family look e dalla tecnologia, tutte le serie di mietitrebbie, dall’Utility all’Hi-line fino alla Premium, condividono le cabine Proline Cab e Skyline Cab ad elevata insonorizzazione, con ampia visibilità, sedile a sospensione pneumatica, specchi retrovisori regolabili elettricamente e facilità di accesso in fase di manutenzione grazie ai grandi pannelli laterali.



 
Comune a tutte le serie, anche la tecnologia di bordo con TechTouch 2 Terminal e TechTouch Terminal, console di comando ergonomica e predisposizione al sistema AgCommand funzionale alla registrazione e trasmissione dati - aggiornati ogni 60 secondi - per la gestione della flotta, ora standard sulle serie Hi-line e Premium. 

"Abbiamo unito il business delle mietitrebbie a quello tecnologico - ha dichiarato Francesco Quaranta  - andando a elevare in modo sostanziale i nostri processi produttivi così da raggiungere un risultato di eccellenza e qualità".


Fendt 5275 C PLI

2015, Fendt debutta in Italia
Conquistare nuove fette di mercato differenziando l'offerta nazionale è l'obiettivo - dichiarato da Francesco Quaranta in conferenza stampa - perseguito dalla nuova strategia  per il mercato Italia che prevede, nel 2015, il lancio delle mietitrebbie Fendt, sinonimo per molti utilizzatori di affidabilità e tecnologia all'avanguardia, a fianco dello storico brand Laverdadiffuso e amato in particolare nelle aree collinari della penisola. 


Macchine Laverda in sosta nello stabilimento di Breganze

Oltre all'ibrida 9490 X Fendt, parte della family line 'Premium' anche in versione AL, con nuovo motore Tier 4 final da 496 cavalli costruita interamente a Breganze - che non vedremo in livrea rossa Massey Ferguson ma solo in abito verde Fendt -, sempre in verde ma affiancate dalle rosse Laverda M 300-310 e M 400-410 rinnovate, per i range Utility e Hi-line, avremo anche le due Serie  C e L  di Fendt a 5 e 6 scuotipaglia, da 243 a 360 cavalli.


Ibrida Fendt 9490 X

In rosso Laverda e verde Fendt, avremo i due modelli economy range da 175 e 209 cavalli a 5 scuotipaglia mentre, solo in versione rossa, le auolivellanti Al 4 Evolution e Al 4 Techno.


 

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 197.412 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner