Wolagri pressa i sarmenti

Nuova rotopressa per la raccolta di sarmenti e residui di potatura Columbia R 98 Energy

Questo articolo è stato pubblicato oltre 9 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

Tonutti-Wolagri-COLUMBIA-R-98-ENERGY-2.jpg

La Wolagri Columbia R 98 Energy

Wolagri, marchio del gruppo Tonutti, rilancia la sua Columbia R 98 Energy, una rotopressa a camera fissa a catene e traversini. Presente sul mercato da diversi anni, oltre al suo tradizionale utilizzo per la raccolta del foraggio si è rivelata particolarmente adatta alla pressatura dei sarmenti. Questo modello è in grado infatti di formare una balla di 1,2 m di diametro e 98 cm di larghezza. Il ridotto ingombro della rotopressa (1,8-2,0 m a seconda dei pneumatici montati) ne consente un impiego ideale nei sesti di impianto di 2,5-2,8 m.

La R 98 Energy alla lente
Le Columbia R 98 Energy sono macchine semplici e robuste, affidabili e dalla ridotta richiesta di manutenzione. Secondo la regola che recita "meno cose ci sono, meno se ne rompono", nella Columbia R 98 Energy non ci sono molle che si possano rompere.

Il pick up di raccolta è specificatamente progettato per operare sui sarmenti legnosi e passa il materiale a un efficiente raccoglitore che impartisce un’alimentazione forzata sin dai primi metri di raccolta. La produttività è amplificata dalla possibilità di operare a velocità di lavoro sostenute, pur a fronte di un basso assorbimento di potenza. La Columbia R 98 Energy appare soluzione ideale per imballare i residui legnosi, data la tipologia costruttiva della rotopressa a catene e traversini.

Il rotore a denti fissi è composto da una condotta di grosso diametro, la quale permette al materiale di salire in modo fluido verso la camera di avvolgimento. I denti del rotore sono di materiale speciale, che garantisce elevata resistenza e durezza superficiale, e la loro disposizione è a spirali convergenti sul mezzo. Tale disposizione convoglia il materiale in modo che la balla nel formarsi non carichi eccessivamente le pareti della camera di pressatura. La geometria del dente è inoltre concepita per favorire la raccolta del materiale dal terreno per poi rilasciarlo integro verso la camera di pressatura. Altra caratteristica del dente è lo smusso che viene realizzato su rampino/punta in modo che il materiale incastrato nella griglia venga tranciato.

I rulli laterali sono posti verticalmente in prossimità dei fianchi. Hanno alla base denti flessibili di raschiamento che servono a convogliare il materiale all’interno del raccoglitore andando a smuovere anche oltre la carreggiata di raccolta. Evitano l’accumulo sui fianchi e riescono a prendere i sarmenti anche all’esterno dell’andana. Infine, la griglia di passaggio, situata posteriormente al rotore, fa scorrere il prodotto dal punto di raccolta alla camera di pressatura. Altra sua funzione complementare è di tenere pulito il rotore, evitando che il prodotto vi si avvolga. Questo sistema limitando gli ingolfamenti, conferisce all’apparato di raccolta una grande funzionalità.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 217.690 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner