A Fico il nuovo codice della crisi d'impresa

Organizzato dalla Fondazione Fico e in collaborazione con Diritto penale economia e impresa e l'Ordine del dottori commercialisti ed esperti contabili di Bologna, l'evento si terrà il prossimo 12 aprile

fondazione-fico-evento-12-aprile-2019-fonte-fondazione-fico.png

In via Paolo Canali 8, Bologna

Il prossimo 12 aprile, presso il parco agroalimentare di Fico a Bologna, si terrà il convegno "Il nuovo codice della crisi d'impresa e dell'insolvenza tra agricoltura, commercialità, profili tributari e penali" organizzato dalla Fondazione Fico e in collaborazione con Diritto penale economia e impresa e l'Ordine del dottori commercialisti ed esperti contabili di Bologna.

Dopo i saluti istituzionali di Alessandro Bonazzi, presidente dell'Ordine, e di Duccio Caccioni, coordinatore scientifico di Fondazione Fico, la giornata si dividerà in due sessioni.

La prima, coordinata dal membro del gruppo di studio giuridico istituito presso Fondazione Fico Paolo Borghi, vedrà inizialmente gli interventi di Gianluca Guerrieri dell'Università di Bologna e di Luigi Russo dell'Università di Ferrara.

Successivamente il microfono passerà al dottor commercialista in Bologna Mattia Berti, al presidente del Collegio sindacale della Fondazione Enpaia Alessandro Servadei per poi concludere con il presidente del tribunale di Modena Pasquale Liccardo.

A coordinare la seconda sessione invece sarà il membro del gruppo di studio giuridico istituito presso Fondazione Fico Francesco Montanari.
A seguire la parola passerà a Lorenzo del Federico dell'Università degli studi G. D'Annunzio di Chieti-Pescara, a Luigi Foffani dell'Università degli studi di Modena e Reggio Emilia e all'avvocato Stefano Bruno.

La giornata andrà verso la conclusione con gli ultimi due interventi previsti a cura dell'avvocato Gino Bottiglioni e del sostituto procuratore presso il tribunale di Bologna Nicola Scalabrini.

Consulta il programma dettagliato

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 207.192 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner