Le prestazioni del diserbo di post emergenza del mais di Belchim Crop Protection

Nella stagione in corso, l'azienda ha svolto numerose prove di diserbo di post emergenza. In tutti gli areali i risultati sono stati eccezionali e hanno dimostrato la bontà delle soluzioni BCP

Info aziende
ruffia-cn-efficacia-dopo-42-giorni-dal-trattamento-post-emergenza-precoce-fonte-belchim.jpeg

Fig. 1: Ruffia (CN); efficacia dopo 42 giorni dal trattamento di post emergenza precoce

L'inizio della stagione maidicola si è rivelato particolarmente difficoltoso per via delle frequenti piogge e delle temperature basse che si sono protratte fino a maggio inoltrato in tutto il Nord Italia. Queste condizioni metereologiche hanno causato una crescita del mais rallentata e in alcuni casi l'impossibilità di seminare.

In questo contesto, avvalendosi dei migliori centri di saggio, Belchim ha eseguito prove di efficacia di diserbo in post emergenza precoce e tradizionale ottenendo sempre ottimi risultati.

La soluzione di post emergenza precoce Onyx® (Pyridate 600 g/L, 1 L/ha) + Temsa® 100 (Mesotrione 100 g/L, 1 L/ha) in miscela con 1.200 g di S-Metolachlor per ettaro ha dato prova di essere perfettamente selettiva e capace di controllare in maniera efficace le infestanti. Questa ottima performance (Fig. 1 - foto principale) è resa possibile, oltre che dall'attività residuale di Mesotrione e S-Metolachlor, dalla straordinaria sinergia di Pyridate con Mesotrione i quali danno origine a quello che noi chiamiamo effetto booster.

In post emergenza, Belchim Crop Protection propone Onyx® (Pyridate 600 g/L, 1 L/ha) + Temsa® 100 (Mesotrione 100 g/L, 1 L/ha) + Nisshin Extra 6 OD® (Nicosulfuron 60 g/L, 0.67 L/ha). Questa soluzione di post emergenza ha dato prova di controllare efficacemente sia le infestanti dicotiledoni sia le graminacee in maniera rapida e selettiva (Fig. 2).
 
Trattamento
Fig. 2: Liscate (Mi); efficacia dopo 18 giorni dal trattamento di post emergenza

La miscela di Onyx + Temsa 100 ha dato prova di comportarsi in maniera eccellente anche nei confronti del Cyperus esculentus che sta diventato sempre di più un problema in tutto il territorio maidicolo (Fig. 3).
 
Prove in campo
Fig. 3: Montanaso Lombardo (Lo); a sinistra parcella tratta con Onyx 1 L/ha + Temsa 100 1 L/ha a destra testimone non trattato.
18 giorni dopo il trattamento di post emergenza.

Infine la soluzione di Belchim per il post emergenza del mais è un importante strumento in mano a tecnici e agricoltori per la gestione del diserbo del mais di secondo raccolto.
Infatti, l'efficacia del trattamento di pre-emergenza non è sempre assicurata al massimo livello a causa dalla modesta piovosità del periodo di semina e sempre più spesso è necessario ricorrere a trattamenti di post emergenza.