Alle radici della protezione

La Linea Orticole di Belchim Crop Protection assicura la massima protezione delle colture offrendo erbicidi, fungicidi e insetticidi efficaci, selettivi e altamente complementari fra loro

Info aziende
Questo articolo è stato pubblicato oltre 5 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, leggi le ultime novità di Belchim Crop Protection Italia.

belchim-linea-orticole-2014.jpg

La Linea orticole di Belchim Crop Protection

La maggior parte delle colture orticole ha nelle rispettive peronospore il primo nemico da combattere. Contro di esse non si può contare su un solo prodotto, bensì vanno adottate strategie basate sull’alternanza di soluzioni caratterizzate da differente meccanismo d’azione. La Linea Orticole di Belchim Crop Protection consta infatti di prodotti altamente complementari fra loro, assicurando massima efficacia nel rispetto delle colture, degli insetti utili e degli impollinatori. Dotato soprattutto di una spiccata azione antiperonosporica preventiva, Ranman Top rappresenta il pilastro dei programmi antiperonosporici delle colture orticole. Sospensione concentrata contenente cyazofamide in ragione di 160 g/L, Ranman Top trova poi in Axidor il proprio partner ideale. A base di un’inedita miscela di cymoxanil e propamocarb, Axidor rappresenta infatti lo standard di riferimento per gli interventi curativi ed eradicanti, complementando in modo ottimale l’azione preventiva di Ranman Top. Le due soluzioni di Belchim Crop Protection sono funzionali all’ottenimento di raccolti di massima soddisfazione, ottemperando anche alle richieste delle filiere agroalimentari e dei disciplinari di produzione integrata.
 

Insetticidi risolutivi

 
Già al momento della semina o del trapianto le colture vanno protette contro gli insetti terricoli. A base di zeta-cipermetrina, Satel Geo è l’insetticida granulare adatto alla protezione degli apparati radicali di numerose colture erbacee, orticole e industriali. La sua sostanza attiva crea infatti una barriera protettiva intorno a semi e radici, esercitando anche un’azione repellente nei confronti dei fitofagi.
Durante le successive fasi di sviluppo della coltura subentra invece Teppeki, insetticida in granuli idrodispersibili al 50% di flonicamid, efficace contro diversi insetti ad apparato buccale pungente-succhiante. Selettivo verso ausiliari e impollinatori, Teppeki è registrato su numerose colture orticole e può espletare al meglio la propria azione anche quando applicato tramite fertirrigazione a dosi comprese fra 100 e i 200 g/ha. Questa modalità di distribuzione offre importanti vantaggi, risultando sicura sia per l'utilizzatore sia per gli organismi non target. Il momento ideale per la prima applicazione di Teppeki è quando la coltura ha superato la normale crisi di trapianto. A distanza di 10-14 giorni si può quindi effettuare un secondo trattamento, sempre per fertirrigazione, assicurando in tal modo la completa protezione da afidi e aleurodidi.

Erbicidi efficaci e selettivi

 
Chi coltiva patate sa di dover contare su campi perfettamente sgombri da residui vegetali al momento della raccolta. I prodotti disseccanti devono quindi essere capaci di eliminare velocemente foglie e steli senza causare al contempo problemi ai tuberi. Formulato come emulsione acqua/olio, Spotlight Plus è un diserbante/disseccante a base di carfentrazone etile in ragione di 60 g/L. Il prodotto agisce esclusivamente per contatto, venendo assorbito rapidamente per via fogliare. Spotlight Plus non presenta alcuna attività residuale e per ottimizzarne l'efficacia va quindi assicurata la corretta bagnatura delle superfici fogliari. Oltre all'efficacia sulla porzione epigea della coltura, Spotlight Plus si mostra anche capace di migliorare la maturazione della buccia dei tuberi, elevandone in tal modo la qualità, come pure di ottimizzare il distacco del rizoma dai residui vegetali, minimizzando quindi le perdite in campo. L'intervallo di sicurezza su patata è di soli tre giorni, assicurando massima flessibilità gestionale dell’azienda agricola. Dotato di un ottimo profilo ambientale, Spotlight Plus si applica su patata a un litro per ettaro, da applicarsi con volumi di acqua fra i 300 e i 500 litri.
Lentagran WP è invece un erbicida che è presto divenuto insostituibile su numerose colture "preziose", fra le quali ricadono ceci, lenticchie ed erbe fresche, ma anche carciofi e asparagi, come pure liliacee quali scalogno, porro, cipolla e aglio. A base di pydidate al 45%, Lentagran WP è un erbicida selettivo che agisce per contatto e va impiegato in post-emergenza o in post-trapianto. Prevalentemente dicotiledonicida, il prodotto controlla in modo ottimale oltre una trentina d’infestanti, fra le quali spiccano Amaranto, Farinaccio, Erba morella, Galinsoga, Mercorella, Cencio molle, Attaccamani, Camomilla, Forbicina, Fumaria e ortica. L'etichetta di Lentagran WP contempla anche le cosiddette "erbe fresche". Sotto questa denominazione ricade una quantità impressionante di colture rare: dall’Erba cipollina al Cerfoglio, simile al prezzemolo. E poi le foglie di sedano, di finocchio, di coriandolo, di aneto, di Carvi e di Levistico. Non mancano neppure le erbe aromatiche come angelica, melissa, finocchiella, menta e menta piperita, prezzemolo, salvia, Santoreggia montana, Erba di S. Giuliano, rosmarino, timo, maggiorana, origano, basilico, alloro e dragoncello.  Caratterizzato da bassa tossicità acuta e cronica, Lentagran WP è commercializzato in pratici sacchetti idrosolubili e va impiegato a dosi comprese fra 0,5 kg/ha a 2 kg/ha in funzione dello stadio di sviluppo delle infestanti e al tipo di coltura.