Juvinal 10EC e Rogor SL: le soluzioni di stagione di Isagro Italia

Prodotti strategici per colture strategiche - La stagione in corso presenta ancora problematiche agronomiche che richiedono attenzione e uso di prodotti affidabili ed efficaci. Nelll'articolo: le soluzioni Isagro Italia per gli olivicoltori e gli orticoltori italiani

Questo articolo è stato pubblicato oltre 13 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

cop_an_20060908_istitisagro_250.jpg
Juvinal 10 EC

Nel moderno contesto di Lotta Integrata, nella cui metodologia è essenziale considerare e salvaguardare gli insetti ausiliari (parassitoidi, predatori, impollinatori), si inserisce Juvinal 10 EC, il quale si propone come soluzione tecnica moderna ed efficace per colture mediterranee quali le orticole e gli agrumi.
Juvinal 10 EC è a base di pyriproxyfen, un regolatore di crescita della famiglia dei fenil eteri con azione prevalente sugli omotteri e bassissimo impatto su coleotteri ed imenotteri, famiglie a cui appartengono i più importanti predatori e insetti utili. Juvinal 10 EC sviluppato dalla ricerca della SUMITOMO CHEMICAL CO., LTD. è distribuito in esclusiva da Isagro Italia.

:: Meccanismo d’azione
Juvinal 10 EC è una sostanza analoga agli ormoni giovanili (indicati anche come JH = Juvenil Hormons) che si possono definire come il fattore che regola la metamorfosi dell’insetto. Il prodotto è un ovo-larvicida con azione indiretta sugli adulti. Gli esiti di una sua applicazione sono:

a) Azione ovicida:
Juvinal 10 EC provoca l’inibizione della embriogenesi, da cui ne consegue il mancato sviluppo dell’embrione nelle uova già deposte. Quanto più precoce sarà l’applicazione quanto più consistente sarà l’inibizione embrionale.
b) Inibizione dello sviluppo larvale:
Juvinal 10 EC manifesta una forte attività sugli stadi pre-immaginali, dando origine ad uno sbilanciamento ormonale che inibisce lo sviluppo post-embrionale dell’insetto con conseguente mortalità. Pertanto le forme larvali trattate daranno luogo a forme intermedie di larva/pupa e/o pupa/adulto che non saranno più in grado di svilupparsi.
c) Inibizione della capacità riproduttiva degli adulti:
Juvinal 10 EC non ha nessuna attività diretta sugli adulti ma riduce il potenziale riproduttivo degli insetti attraverso una diminuzione della fertilità, per la sua forte e marcata azione trans-ovariale che avviene dopo l’assorbimento cuticolare del prodotto.

:: Spettro d’azione di Juvinal 10 EC

- Cocciniglie degli agrumi:
Diaspini: Aonidiella aurantii Mask. (Cocciniglia rossa)
Parlatoria sp. (Cocciniglia bianca)
Aspidiotus nerii Bouché (Aspidioto)
Quadraspidiotus perniciosus (Cocciniglia di S. Josè)
Lepidosaphes sp.(Cocciniglia a virgola)

1 applicazione per stagione alla presenza delle prime forme larvali preferibilmente della prima generazione. Contro Cocciniglia rossa 50-75 ml\hl 

-  Mosca Bianca delle orticole (pomodoro, melanzana, peperone, cetriolo, cetriolino e zucchino in serra):
Trialeurodes vaporariorum West. (Mosca bianca)
Bemisia tabaci Gem. (Mosca Bianca)

Intervenire alla comparsa dei primissimi stadi larvali con 50-75 ml/hl, oppure in miscela con Metomex se in presenza anche di adulti. Applicare il prodotto 1 o 2 volte per stagione a distanza di 2 settimane.

:: Vantaggi
1) Meccanismo d’azione diverso da tutti gli altri prodotti presenti sul mercato
2) Efficacia e lunga persistenza d’azione
3) Capacità di interferire con i ciclo dell’insetto a diversi livelli
4) Ottimale profilo tossicologico e massima selettività nei confronti degli insetti utili compresi Bombi ed Api
5) Assoluta selettività sulle colture trattate.

Queste ed altre caratteristiche hanno garantito l’ingresso di Juvinal 10 EC nei principali disciplinari di produzione nazionali e privati.



 

Rogor SL
Una nuova formulazione, a basso impatto ambientale con l’efficacia di sempre

Grazie alla sua nuova formulazione, Rogor SL esalta le caratteristiche di citotropicità e la capacità di spostarsi rapidamente per via sistemica verso i tessuti non trattati, tipica del dimetoato.
Rogor SL controlla quindi facilmente anche i fitofagi in posizione riparata come le larve endocarpiche
Inoltre, penetrando rapidamente nei tessuti vegetali riduce al minimo il contatto con insetti utili (es. Scutellista cyanea, parassitoide della Saissetia oleae), evitando inoltre perdite per dilavamento dovute a pioggia caduta dopo poche ore dal trattamento.

:: I Punti di forza:
il dimetoato è il prodotto unanimamente considerato il più efficace perché caratterizzato da:
- elevata citrotopicità che consente di concentrare al sua azione nel mesocarpo del frutto
- leggera sistemia che garantisce la ridistribuzione sulla nuova vegetazione
- spiccata idrosolubilità, che consente di azzerare i rischi di presenza di p.a. nell’olio
- profilo tossicologico favorevole (Xi), grazie al nuovo solvente DBE (di-basic-ester) che consente al prodotto di soddisfare le severe norme vigenti in materia tossicologica

:: Modi d’impiego:
Contro la mosca dell’olivo: 300 ml/hl nella seconda quindicina di settembre o nella prima decade di ottobre. Se l'attacco si manifesta prima di tali epoche appare utile far precedere a questo trattamento principale una o due applicazioni con 150-200 ml/hl. Qualora la lotta venga condotta con esche avvelenate: 500 ml di Rogor SL + 1 L di esca proteica per ettolitro di acqua.
Nota: il primo trattamento deve essere effettuato all'inizio dell'infestazione. Esso deve essere seguito da altri 2-4 trattamenti distanziati di 15-20 giorni, da ripetersi nel caso di piogge dilavanti o prolungate. La miscela con l'esca avvelenata deve essere irrorata in ragione di 250-500 ml per pianta, in relazione al volume della chioma, dando la preferenza ai rami più alti ed esposti a sud.


Per maggiori informazioni: www.isagro-italia.it  

Fonte: Agronotizie

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 234.711 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner