Dalla stalla al pieno campo? Nessun problema con MF 8S

Il nuovo trattore di Massey Ferguson è pensato per offrire potenza e comfort, tecnologia ed efficienza. L'ideale per tutte le aziende agricole che cercano un mezzo versatile, adatto ad ogni compito. Come nel caso dell'azienda agricola Balestreri

Tommaso Cinquemani di Tommaso Cinquemani

Contenuto promosso da AGCO Italia :: Massey Ferguson
contoterzista-massey-ferguson-8s-fonte-agronotizie.jpg

Il nuovo MF 8S è disponibile in quattro motorizzazioni
Fonte foto: Agronotizie

A Stagno Lombardo, in provincia di Cremona, a due passi dal fiume Po, si trova l'azienda agricola Balestreri Marcello e Lara: 1.800 vacche da latte e una superficie aziendale di 330 ettari, la maggior parte dei quali seminata a mais in rotazione con erba medica, loietto ed orzo.

"In azienda volevamo un trattore che fosse in grado di affrontare tutte le tipologie di lavorazioni, da quelle più leggere alle più gravose, dal trasporto su strada alle operazioni di campo", racconta Lorenzo Manara, trattorista dell'azienda. "In dotazione avevamo già il Massey Ferguson MF 7726S e così abbiamo voluto provare il nuovo arrivato, il MF 8S, e devo dire che ci siamo trovati splendidamente".
 

 

Potenza ed efficienza fino a 265 cavalli

La nuova Serie MF 8S monta motori Stage V Agco Power a 6 cilindri da 7,4 litri che offrono potenza ad un numero basso di giri per garantire prestazioni e consumi contenuti. I trattori sono disponibili in quattro motorizzazioni che vanno da 205 a 265 cavalli (205, 225, 245 e 265) e, grazie al sistema Epm (Engine power management), la potenza può essere aumentata fino a 20 cavalli per affrontare le operazioni più gravose.

"Il motore Stage V ha tubi di scappamento sottili che aumentano la visibilità e con la funzione super-eco posso raggiungere i 50 chilometri/orari a 1.550 giri, che significa minori consumi e più comfort in cabina", sottolinea Manara.
 
MF 8S

La potenza massima viene raggiunta dai propulsori Agco Power già a mille giri e si mantiene costante fino a 1.500 giri, fornendo prestazioni elevate a bassi regimi e riducendo il consumo di carburante fino al 10% e la rumorosità fino a 6 decibel.
 

Circuiti idraulici separati e trasmissione E-Power

"Una caratteristica che mi ha colpito favorevolmente della trasmissione Dyna-7 è il fatto che ha i due oli separati", sottolinea Manara. "La modalità automatica mi permette di lasciar gestire tutto al trattore, sia la marcia che i giri, per garantirmi la velocità che ho impostato".

La Serie MF 8S è - per ora - disponibile con due tipologie di trasmissioni: Dyna-7 e Dyna E-Power. La prima è una semipowershift che presenta un funzionamento semplice ed efficiente, con quattro gamme e sette marce, per un totale di 28 marce avanti e indietro. Questa trasmissione è intuitiva e facile da usare in modalità manuale, ma può essere utilizzata anche in modo completamente automatico.

Dyna-7, evoluzione della storica Dyna-6, è in grado di massimizzare la trazione, riducendo al contempo le perdite di potenza del 26% e migliorando il risparmio di carburante fino al 10%.

La trasmissione Dyna E-Power, disponibile a breve, unisce invece le sensazioni di una variazione continua e l'efficienza di una trasmissione meccanica diretta. Mentre per chi desidera il massimo della semplicità presto sarà disponibile anche la trasmissione a variazione continua.
 

In cabina comfort e tecnologia

La nuova cabina della Serie MF 8S è il fiore all'occhiello dell'azienda canadese, parte del Gruppo AGCO. Grazie alla tecnologia Protect-U l'abitacolo è ben isolato dal motore e questo si traduce in un ambiente più fresco, con meno vibrazioni e meno rumore. "Anche quando il motore è sfruttato al massimo il rumore in cabina non è mai fastidioso e si può ascoltare tranquillamente la radio", racconta Manara.

Il design innovativo della cabina, con il cruscotto sostituito dal terminale digitale MF vDisplay posizionato sul montante destro, consente di avere 6,6 metri quadrati di vetrata con una vista a 360 gradi sull'ambiente esterno.

Il nuovo MF 8S si colloca ai vertici anche in termini di tecnologia digitale. Oltre al cruscotto MF vDisplay sono presenti il terminale Datatronic 5, la nuova leva di comando MultiPad e il bracciolo Control Centre.
  • MF vDisplay. È il cruscotto digitale che offre una panoramica completa e immediata sulle informazioni del trattore.
  • Control Center. È il nuovo bracciolo, dotato della leva MultiPad, per il controllo facile di tutte le funzionalità del trattore.
 
Il MultiPad di Massey Ferguson permette di gestire tutte le funzioni del trattore con un dito
Il MultiPad di Massey Ferguson permette di gestire tutte le funzioni del trattore con un dito
 
  • Datatronic 5. È un terminale touchscreen, completamente rinnovato, che permette di controllare le funzioni del trattore e gestire tecnologie com MF Guide, MF Controllo di sezione e MF Rateo variabile, nonché il software MF Task Doc.
 

Massey Ferguson Serie 8S, versatilità a portata di mano

La nuova Serie 8S di Massey Ferguson è stata "progettata dagli agricoltori per gli agricoltori" durante sette anni di continui collaudi in campo. È nato così un trattore potente ed efficiente, versatile e comodo, facile da usare e intelligente. "Non posso che consigliarlo a chi cerca un mezzo affidabile e in grado di eseguire un ampio ventaglio di lavorazioni", conclude Manara.

© AgroNotizie - riproduzione riservata

Fonte: Agronotizie

Autore:

Tag: macchine agricole prove in campo contoterzismo trattori

Temi caldi: storie