Vino, l'Ue fa un passo indietro sulla liberalizzazione

I commenti di Paolo De Castro e dell'eurodeputato M5S Marco Zullo: guarda le videointerviste

Alessio Pisanò di Alessio Pisanò

Questo articolo è stato pubblicato oltre 5 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

vigneto-viti-uva-da-vino-filari-IMG_5149-667x500-cs-.jpg

Ue, proposto il ritiro dell'atto delegato che prevedeva la liberalizzazione del vino in Europa
Fonte foto: © Cristiano Spadoni - AgroNotizie

Il direttore generale Joost Korte della Direzione Agricoltura della Commissione europea proporrà il ritiro dell'atto delegato che prevedeva la liberalizzazione del vino in Europa che avrebbe dato la possibilità agli agricoltori di altri Paesi di produrre vini tipici italiani come il Lambrusco, il Primitivo e il Sangiovese.

Esulta Paolo De Castro, coordinatore S&D della Comagri al Parlamento europeo che parla di "un importante successo per i nostri produttori" e non teme eventuali ricorsi alla Corte di Giustizia Ue da parte dei produttori stranieri.

Secondo Marco Zullo, eurodeputato M5S anche lui membro della Comagri, la situazione è invece più complessa.
"La seconda proposta della Commissione europea era positiva in quanto legava la tutela del nome di un vino non solo all'origine geografica ma all'accoppiata vitigno e luogo di produzione" e "prevedeva un vincolo nazionale" spiega Zullo che precisa come "l'attuale atto delegato sul vino andrà in ogni modo cambiato in quanto si riferisce alla vecchia Pac". L'eurodeputato M5S invita governo italiano e associazioni dei produttori a cogliere l'occasione proposta dalla Commissione europea di tornare in futuro sulla questione coinvolgendo le parti in causa.

© AgroNotizie - riproduzione riservata

Fonte: Agronotizie

Autore:

Tag: prodotti tipici vino unione europea interviste marchi di tutela

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 256.655 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner