Mercati: stabile l'ortofrutta, bene le primizie

7 e 11 marzo 2019. Prezzi e tendenze per ortofrutta e cereali dai mercati all'ingrosso e dalle borse merci

ortofrutta-cereali-mercati-duccio-caccioni-agronotizie-italia.jpg

Il mercato italiano del 7 e 11 marzo 2019

Ortofrutta

(produzione e mercati all'ingrosso italiani, lunedì 11 marzo 2019)
Stabili i prezzi degli ortofrutticoli.
Lunedì mattina la settimana di contrattazioni si è aperta con rialzi sulle cipolle e sulle melanzane (ma solo le viola, stabili le altre tipologie). Per la frutta si nota l'esaurimento delle scorte di pere cv Abate e quindi un certo rialzo sulle partite residue.

Stabili i pomodori tranne le tipologie Merinda e i datterini per i quali si nota una certa propensione all'aumento.

Per le primizie bene gli asparagi, prezzi sempre elevati ma in calo per le fragole per le quali si segnala l'esordio delle produzioni calabresi.


Cereali e foraggi

(riunione Borsa merci Bologna, giovedì 7 marzo 2019)
In leggero calo (-2 euro/tonnellata) i frumenti teneri nazionali e l'orzo. Scendono anche i frumenti di forza importati dal Canada (Canada Western Red Spring -3 euro/tonnellata) e i frumenti comunitari (-4 euro/tonnellata).

Scendono il sorgo bianco (-5 euro/tonnellata), il frumento per uso zootecnico (da -5 a -7 euro/tonnellata) e le farine di girasole (-5 euro/tonnellata).
In lieve discesa i prezzi delle crusche di grano tenero e di grano duro (-2 euro/tonnellata).

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 189.251 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner