Successo 'verde' a SaieSpring

Conclusi con successo gli eventi 'Progetti&Paesaggi' e 'Costruire Verde' all'evento bolognese

Questo articolo è stato pubblicato oltre 11 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

saie-spring-progetti-paesaggi-costruire-verde-2008.jpg

E' stato annunciato un anno fa e in soli dodici mesi il progetto Sistema Integrato Saie ha offerto agli operatori le sue prime nuove iniziative: SaieSpring, Progetti&Paesaggi e Costruire Verde che si sono appena conclusi registrando consensi di operatori ed espositori (Bologna, 12-15 marzo 2008). Una sfida quella di BolognaFiere, perché i nuovi eventi hanno proposto un format innovativo, non più semplice momento espositivo ma evento a cui partecipare attivamente - come sottolineato dall'amministratore delegato di BolognaFiere, Michele Porcelli nel corso della conferenza stampa di presentazione. Buona la risposta degli operatori (italiani e stranieri) e delle delegazioni estere - provenienti da Emirati Arabi, Russia e Stati Uniti - che hanno dimostrato grande interesse per i prodotti in esposizione e il format, decisamente inedito, delle manifestazioni.

Le Mostre hanno focalizzato l'innovazione e - con momenti di confronto di altissimo livello - hanno trasformato SaieSpring, Progetti&Paesaggi e Costruire Verde in un percorso espositivo in cui l'operatore è stato il protagonista di una nuova esperienza fieristica. In evidenza a SaieSpring le Mostre - Saper costruire L'innovazione dell'involucro e New Stone Age Design - hanno sottolineato, la prima il ruolo dell'innovazione quale motore per l'individuazione di nuove soluzioni tecnologiche, stilistiche-estetiche per i sistemi di involucro con le testimonianze di protagonisti d'eccezione come Arup Facade Engingeering (il più importante studio di ingegneria al mondo che ha presentato alcune delle ultime realizzazioni progettate da Norman Foster e Zaha Hadid).
Grande successo anche per il nuovo format di Progetti&Paesaggi che ha proposto un nuovo modo di concepire lo spazio espositivo, dando la possibilità alle aziende di presentare i loro prodotti all'interno di un racconto. Quattro le aree, quattro i progettisti coinvolti: Aldo Cibic Workshop, Boeri Studio, Topotek1 e Giulio Cappellini. Tanti i momenti di approfondimento culturale nei quali i protagonisti coinvolti hanno sviluppato i temi delle aree con qualificati interlocutori. L'inedito format ha, inoltre, offerto al pubblico la possibilità di dialogare e confrontarsi sui temi della sostenibilità e del paesaggio.
L'integrazione fra verde e arredo urbano come segno di un cambiamento culturale è stato al centro di Costruire Verde il nuovo salone delle tecnologie e dei prodotti verdi per l'edilizia e la città. A paesaggisti, progettisti e costruttori Costruire Verde ha offerto una panoramica di proposte per edilizia pubblica e residenziale declinate dall'utilizzo del verde quale elemento costruttivo. Di grande successo, anche in questo ambito, la parte convegnistica realizzata in collaborazione con Paysage e le maggiori associazioni di paesaggisti italiani e internazionali.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 187.073 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner