Nord Italia, risorse in arrivo per le calamità sull'ortofrutta

Emilia-Romagna e Lombardia si aspettavamo risorse maggiori per ristorare i produttori ortofrutticoli colpiti dalle gelate primaverili. In Friuli-Venezia Giulia prorogati i termini per i contributi per la prevenzione della cimice asiatica

Lorenzo Pelliconi di Lorenzo Pelliconi

gelate-emilia-romagna-aprile-2021-fonte-cia.jpg

Il decreto Sostegni Bis ha stanziato 105 milioni di euro per il ristoro dalle gelate primaverili
Fonte foto: © Cia

Risorse in arrivo per l'ortofrutta colpita dalle gelate primaverili. Le Regioni ritengono i fondi stanziati dal Decreto Sostegni Bis insufficienti per ristorare a sufficienza le imprese colpite. Buone notizie sul fronte cimice asiatica in Friuli-Venezia Giulia: prorogati i termini per la concessione dei contributi in favore delle aziende. Tutti i dettagli nell'articolo. 
 

Lombardia

Gelate, dal decreto sostegni Bis 24 milioni per le aziende lombarde
Il Governo ha stanziato 105 milioni di euro su scala nazionale per incrementare il Fondo di solidarietà nazionale al fine di ristorare i danni a produzioni, strutture e impianti produttivi delle aziende colpite dalle gelate e brinate dell'aprile 2021.
“Siamo soddisfatti perché è stata riconosciuta l'eccezionalità degli eventi di aprile, che hanno colpito pesantemente la nostra regione – sottolinea l'assessore all'Agricoltura Fabio RolfiL'auspicio è che i fondi, in sede di conversione del decreto, possano aumentare. La conta dei danni in Lombardia ha registrato circa 24 milioni di euro fra produzioni vegetali e apistiche.
La provincia che assorbirà maggiori contributi sarà Mantova, con 13 milioni di euro per l'intero settore frutticolo; segue Sondrio, con 8 milioni di euro e Brescia con 3,1 milioni.
 

Friuli-Venezia Giulia

Cimice asiatica, prorogati gli aiuti fino al 2023
La giunta regionale friulana, su proposta dell'assessore all'Agricoltura Stefano Zannier, ha sottoscritto la modifica del Regolamento su contributi per fronteggiare il problema della cimice asiatica, estendendo fino al 30 giugno 2023 il regolamento in scadenza quest'anno relativo alla concessione di contributi a favore delle imprese agricole per l'installazione di reti destinate alla prevenzione e al monitoraggio sulla cimice. “Risulta fondamentale prevenire un rialzamento dell'invasività per proteggere le produzioni agricole dei nostri territori – spiega Zannier – per questo abbiamo deciso di concedere agli agricoltori la possibilità di poter richiedere alla Regione un finanziamento al fine di preservare il raccolto”.
 

Emilia-Romagna

Sostegni Bis, ok per gli aiuti al settore bieticolo ma fondi insufficienti per le gelate
Come in Lombardia, anche in Emilia-Romagna si accoglie positivamente la notizia delle risorse per le gelate primaverili, anche se ci si aspettava certamente di più. Soddisfazione invece per le risorse destinate al settore dello zucchero. Abbiamo apprezzato l'importante intervento di 25 milioni di euro in favore del comparto bieticolo – spiega l'assessore all'Agricoltura Alessio MammiIl settore ha bisogno di supporto agli investimenti delle imprese. Riteniamo infatti la filiera assolutamente strategica in chiave nazionale per la produzione di zucchero.
“Lo stanziamento per la calamità primaverili lo riteniamo invece insufficiente rispetto ai danni che sono stati causati – commenta sempre Mammi – Nella nostra regione le principali filiere ortofrutticole hanno subito perdite che vanno oltre il 50% della produzione, per questo c'è bisogno di uno sforzo maggiore per sostenere produzioni e imprese”.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 264.222 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner