Biofach e Vivaness 2016: a tutto bio con 2.544 espositori

Crescono dell'8% le aziende che espongono ai due saloni e arrivano da 77 Paesi. Da ieri a sabato 13, Norimberga sarà la capitale del biologico: focus sui prodotti autentici, la regionalità, i "ready to eat" e i cereali esotici

Questo articolo è stato pubblicato oltre 5 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

biofach-2016-sezione-novita-by-ivano-valmori-twitter.jpg

Sono molte le novità italiane tra quelle selezionate nella hall @BioFachVivaness
Fonte foto: © Ivano Valmori - Twitter

Hanno aperto i battenti ieri, 10 febbraio, a Norimberga, in Germania, Biofach e Vivaness, rispettivamente il salone internazionale degli alimenti biologici e quello della cosmesi naturale, dove fino al 13 febbraio si riunirà il settore bio internazionale: quest'anno sono presenti a Biofach 2.544 espositori provenienti da 77 Paesi, l'8% in più di aziende rispetto al 2015. Tra gli highlight, le aree dedicate del Biofach, l'incontro per i cuochi di professione "cook + talk" e il congresso internazionale del biologico. Il focus di quest'ultimo, sotto il titolo generale di Organic 3.0, si concentrerà sul tema "Agire per più bio" su scala mondiale. Focus del salone del biologico sui prodotti autentici con un volto e una storia, i convenience "ready to eat", i cereali esotici e le materie prime affini, nonché la regionalità.
 
"La domanda di bio da parte dei consumatori resta immutata ed è in stretta relazione con una crescente sensibilità nei confronti delle tematiche relative all'alimentazione e alla qualità degli alimenti- spiega Petra Wolf, membro del direttivo della NürnbergMesse -, nonché con un comportamento al consumo orientato alla sostenibilità. Immutato è anche il successo dei due saloni Biofach e Vivaness. Oltre che a un netto plus tra gli espositori di entrambe le fiere, guardiamo con estremo piacere al 10° anniversario del Salone internazionale della cosmesi naturale".
 
Highlight Biofach: da Organic 3.0 a cook + talk
Che aspetto avranno il futuro del biologico e l'industria alimentare ecologica del domani? Saranno questi i contenuti discussi nell'ambito del tema chiave del congresso "Organic 3.0 – Agire per più bio" iniziato ieri e che continuerà fino a sabato. Si tratta del principale forum internazionale di settore, con portata tanto economica quanto politica. Nel 2016 i visitatori professionali si potranno informare nel corso di un totale di 110 manifestazioni dove si discuterà di come arrivare ad un'industria agroalimentare sostenibile grazie al bio e di come trasmettere al meglio i valori di Organic 3.0 ai consumatori.
 
Ai segmenti biologici vegan, olio d'oliva e vino saranno riservate delle aree espositive dedicate: gli Erlebniswelt Vegan, Olivenöl e Wein (Pianeta Vegan, Pianeta Olio d'oliva e Pianeta Vino). Nel caso degli ultimi due eventi, anche nel 2016 i prodotti migliori del rispettivo assortimento saranno insigniti di un premio nel quadro dell'Olive Oil Awards e del Mundus Vini Biofach. Al Concorso internazionale del vino biologico del Biofach sono stati iscritti quest'anno 492 vini e assegnati 209 riconoscimenti, tra questi ben 11 volte il "Grande Oro". I vincitori, così come numerosi altri nobili net­tari biologici, potranno essere degustati nello spazio Mundus Vini Biofach e nella Vinoteca. Oltre a Meininger, partner da molti anni del Concor­so internazionale del vino biologico, si presenterà anche Ecovin come nuovo partner dell'Erlebniswelt Wein (Pianeta Vino). Una novità di questa area dedicata: 40 viticoltori internazionali si presenteranno agli stand dise­gnati appositamente per loro.
 
Cook + talk è un forum speciale dedicato alla ristorazione fuori casa, il porto d'approdo per i cuochi di professione bio-affini. Nel corso di conferenze e show di cucina il pubblico può scoprire come il vino e l'olio d'oliva biologico, al pari dei prodotti bio-vegani, possano essere utilizzati nella ristorazione in modo armonico e con successo.

"Foodies" e "Beauties": ecco i trend fieristici del 2016
Quest'anno ai due stand novità del Biofach e del Vivaness saranno presentati nel complesso 739 prodotti nuovi. Tra questi i visitatori potranno eleggere i loro favoriti che saranno premiati con i Best New Product Awards. Sulla scorta dei candidati iscritti, insieme a esperti del settore, sono stati previamente individuati i trend attuali. Nell'assortimento degli alimenti biologici giocano un ruolo da leone l'autenti­cità, il segmento convenience e la regionalità.

Next generation bio: presenza record di giovani aziende innovative
Agli stand collettivi delle giovani aziende innovative, sostenuti dal ministero federale dell'Economia e dell'energia, Bmwi, e che si potranno ammirare al Bioafach nonché, in occasione del 10° anniversario, per la prima volta anche al Vivaness, i buyer delle imprese commerciali potranno trovare idee fresche e soluzioni avvincenti. Le aree speciali dedicate ai "newcomer tedeschi" si presenteranno con una partecipazione record di oltre 50 aziende.
 
Generazione futuro e stand collettivo delle Ngo
L'area "Generation Zukunft" (Generazione futuro) è dedicata ai temi del reclu­tamento di personale specializzato, della ricerca di lavoro e delle misure di perfezionamento professionale. Serve inoltre da piattaforma di interconnes­sione per gli studenti, gli young professional e per chi cerca lavoro, nonché per i potenziali datori di lavoro del settore bio. Il programma sarà integrato dal polo carriera "Karrieretreff", dalla "Biojob-Börse" (borsa lavoro bio) e dal Forschungspreis Bio-Lebensmittelwirtschaft (Premio per la ricerca nell'indu­stria alimentare biologica).
 
Delle preoccupazioni e degli aspetti chiave del settore bio si faranno portavoce, tra le altre, le associazioni di pubblica utilità e le organizzazioni non governative. Sette di queste sono presenti allo stand collettivo delle Ngo.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 260.628 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner