Sitevi, la filiera viti-vinicola si dà appuntamento in Francia

Si terrà a Montpellier (Francia) dal 29 novembre al primo dicembre il Salone internazionale di riferimento per le attrezzature e i servizi per la filiere vigna-vino. Spazio anche per l'ortofrutta

Questo articolo è stato pubblicato oltre 9 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

sitevi-2011-logo.jpg

Il Sitevi si terrà a Montpellier (Francia) dal 29 novembre al 1° dicembre

Mancano circa 6 mesi all'apertura della 25° edizione di Sitevi, il Salone mondiale di riferimento per le attrezzature e i servizi per le filiere vigna-vino e ortofrutta che si terrà dal 29 novembre al 1° dicembre a Montpellier, in Francia.

Per quanto concerne la filiera vigna-vino i mercati sono fiduciosi. Per il settore dell'ortofrutta, ugualmente presente al salone, la formalizzazione dei contratti fra i produttori e i loro buyer, votata nell'ambito della legge francese di ammodernamento dell'agricoltura e della pesca e entrata in vigore lo scorso marzo, dovrebbe rimescolare le carte. 

"L'85% della superficie espositiva era già prenotata a fine maggio - ha spiegato Martine Dégremont, direttrice del Sitevi - e questo è un segnale di fiducia da parte degli espositori ma anche di ripresa. Il salone sarà completo grazie all'arrivo di nuovi espositori e si annuncia come una buona annata".

Progettato quest'anno come un autentico 'workshop' a supporto degli operatori, Sitevi 2011 sarà l'occasione per fare il punto sulla situazione socio-economica del settore e per fornire risposte concrete alle due filiere. Da ricordare inoltre che il Sitevi si presenta come il momento d'incontro di tutte le tipologie di viticoltura (viticoltura ragionata e biologica, la biodinamica, il confezionamento del vino sfuso, in bottiglia, esportazioni...)

Il Sitevi proporrà un'offerta esauriente per quanto riguarda attrezzature polivalenti e specifiche e servizi per le due filiere, senza dimenticare la presenza di costruttori di macchine vendemmiatrici. Per l'edizione 2011 l'accento sarà posto sullo sviluppo dell'offerta per l'ortofrutta e inoltre sull'olivicoltura, l'irrigazione, le energie rinnovabili, il packaging, il confezionamento e la movimentazione.

Il Salone costituisce inoltre un'importante piattaforma business per cogliere nuove opportunità e partire alla conquista di nuovi mercati, e per presentarsi come la vetrina delle attrezzature di domani grazie al Palmarès dell'Innovazione, una vetrina delle tecnologie di domani. Un Salone aperto al futuro, dunque, in grado di anticipare le evoluzioni e di proporre agli operatori know-how inerenti le nuove tecnologie, il marketing e le tecniche commerciali.

Il Sitevi punta fortemente sul carattere internazionale: nel 2009 1 visitatore su 5 veniva da oltreconfine (48 i Paesi rappresentati) e 716 espositori venivano da 22 Paesi. Quest'anno, il Salone ha l'ambizione di aumentare ulteriormente la presenza dei visitatori internazionali.

Fra le grandi novità dell'edizione 2011 è prevista la prima edizione degli Incontri internazionali del Sitevi ('Rencontres internationales du Sitevi'): dibattiti, conferenze e momenti di confronto con esperti internazionali che faranno un punto completo dalla fabbricazione alla vendita senza dimenticare le tecniche, il packaging, il confezionamento, il marketing. In questi incontri saranno sviluppati due assi tematici, dedicati rispettivamente alla viti-vinicoltura (il 28 novembre) e all'ortofrutta (il 29 novembre).

Spazio anche a 'Le donne in agricoltura e la stagionalità del lavoro': su questa tematica sono in programma una conferenza, due eventi collaterali e, all'interno di uno stand specifico, momenti di scambio sullo status della donna all'interno di queste filiere (informazioni giuridiche, sociali…).

Sono inoltre molto attesi e hanno raccolto un grande successo le scorse edizioni delle conferenze tecnologiche ed economiche: sono più di venti le conferenze previste per l'edizione di quest'anno. Le tematiche riguarderanno la segmentazione mondiale dei vini, la viticoltura biologica e le barbatelle di domani (filiera vigna-vino), il consumo dei prodotti estivi (ortofrutta) ma anche le riforme, le regolamentazioni, il mercato delle filiere vigna-vino e ortofrutta.

Torneranno anche i workshop Sitevi animati da esperti in francese e inglese. Tre parole chiave: produzione (ottimizzare i costi, rendere proficua la produzione), commercializzazione (vendere al meglio la propria produzione e far progredire il proprio potenziale sia in Francia che sui mercati d'esportazione), sviluppo sostenibile (rispondere alla sfida di una produzione performante all'interno del proprio contesto ambientale). 

Verranno affrontate anche le prospettive del settore riguardanti l'olivicoltura e lo sviluppo sostenibile e le energie rinnovabili, sempre al centro dell'attenzione del Salone che si propone come 'il partner della performance sostenibile'.

Tutte le informazioni Sitevi sul sito internet www.sitevi.com

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 259.089 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner