Il costruttore turco Basak - che quest'anno compie 105 anni - ha ribadito l'intenzione di entrare sul mercato europeo lanciando ufficialmente al Sima 2019 il trattore 5120, che aveva già destato l'interesse dei visitatori al suo debutto ad Eima 2018 sotto forma di concept.

Top di gamma dell'inedita Serie 5000 composta da quattro modelli, Basak 5120 presenta un design che può incontrare il gusto della clientela europea e nasconde (non abbiamo avuto modo di vederlo) sotto al cofano un propulsore a 4 cilindri Deutz TCD 3.6 Stage IV da 3.6 litri e da 116 cavalli. Tale potenza, erogata a 2.200 giri al minuto, è trasferita alle ruote da una trasmissione ZF Powershift a 4 rapporti, che offre un totale di 32 marce avanti e 32 in retro con inversore idraulico.

Ulteriori plus del trattore a quattro ruote motrici sono la cabina confortevole, l'impianto idraulico con 6 distributori di serie e il sollevatore posteriore da 5.500 chilogrammi. La presa di potenza posteriore indipendente a controllo idraulico funziona a 540, 540E e 1000 giri al minuto, mentre quella anteriore - disponibile in opzione - opera a 1000 giri al minuto.
 
Trattore Basak 5120
Trattore Basak 5120 al sima 2019

Dopo aver prodotto trattori a marchio Ford negli anni '60 e con un accordo di licenza Steyr negli anni '70, Basak ha realizzato trattrici in proprio a partire dal 1996 ed è divenuto un brand di Sanko Group nel 2012. Oggi, l'obiettivo del produttore di Sakarya è l'ingresso in alcuni Paesi europei (compresa l'Italia, che ha assorbito il 6% dell'export turco nel 2017), ma per varcare la soglia dell'Europa avrà bisogno di trovare partner per la distribuzione dei trattori. Ancora non è chiaro come il management intende muoversi nei prossimi mesi.
Questo articolo fa parte delle collezioni: