A Carraro Tractors piace compatto

Le dimensioni ridotte, il passo corto ed il baricentro basso consentono alle nuove trattrici specializzate Compact V e VLB di spingersi tra filari stretti e sotto impianti a tendone o pergola

Serena Giulia Pala di Serena Giulia Pala

Info aziende
carraro-compact-vlb-eima-2018.jpg

Luci puntate sul Carraro Compact VLB ad Eima 2018
Fonte foto: Carraro

Una gamma di trattori unica in termini di compattezza ha fatto capolino tra gli specializzati. Si tratta dell'inedita serie Compact, i cui modelli piattaformati V (Vigneto) e VLB (Vigneto Largo Basso) sono stati esposti da Carraro Tractors a fianco del concept Ibrido in occasione di Eima 2018. I Compact V e VLB potranno essere provati ad Enovitis in campo 2019 e verranno lanciati ufficialmente sul mercato attraverso eventi dedicati che daranno il via alla loro commercializzazione, prevista per il prossimo autunno.

"Abbiamo intenzione di aggiungere alle versioni con piattaforma sospesa su 4 silent block e arco di protezione anteriore abbattibile le varianti con cabina, nonché di ampliare la linea con ulteriori modelli - fa sapere il Gruppo di Campodarsego. Stiamo studiando trattrici che vadano a completare l'offerta e a soddisfare sempre più le richieste degli operatori attivi nell'ambito delle coltivazioni specialistiche".
 

Una serie compatta, ma ben equipaggiata

Interamente realizzata nello stabilimento Carraro Agritalia di Rovigo, la gamma Compact si distingue da altre soluzioni presenti sul mercato per la larghezza contenuta - pari a 1-1.3 metri (modelli V) o a 1.3-1.5 metri (modelli VLB) - e per le dotazioni d'eccellenza. Innanzitutto, si segnalano i motori Deutz TCD da 3 cilindri e da 2.2 litri, che sono tra i primi propulsori montati su trattori stretti a rispettare lo Stage V ed erogano potenze massime di 61, 68 e 75 cavalli (a 2.600 giri al minuto) su entrambi i Compact.

Inoltre, sono disponibili tre configurazioni di trasmissione Carraro: meccanica 12+12 con inversore sincronizzato, meccanica 24+24 con inversore e Hi-Lo sincronizzati (entrambe abbinate a una frizione indipendente e a una pdp meccanica con servocomando) oppure 24+12 con inversore e Hi-Lo elettroidraulico. Quest'ultima è offerta con frizione in bagno d'olio e pto elettroidraulica. Ognuna delle opzioni permette ai modelli V e VLB di raggiungere rispettivamente i 30 e i 40 chilometri orari.
 
Carraro Compact V 75 ad Eima 2018
Carraro Compact V 75 ad Eima 2018

L'assale anteriore Carraro presenta l'innesto elettroidraulico delle 4 ruote motrici e il differenziale con limit slip, che entra in funzione quando una delle due ruote - ad esempio, in fase di curva - slitta garantendo la massima trazione. L'impianto idraulico, composto da pompe da 50+30 litri al minuto e da 2-3 distributori (semplici/a doppio effetto e a doppio effetto con detent), alimenta un sollevatore posteriore a controllo elettronico da 1.800 chilogrammi. La pdp è da 540/540E o 540/1000 giri al minuto.
 

Compact: V per vittoria tra le vigne

Definito dalla casa come il modello che mancava sul mercato, Compact in versione Vigneto vanta un passo di soli 1.800 millimetri, che genera una capacità di svolta a fondo campo paragonabile a quella di un isodiametrico da cui si differenzia per la trazione e la stabilità superiori.

Compact V si presta, quindi, alle operazioni in appezzamenti con filari molto stretti e vitigni di altissima qualità (anche con carichi trainati importanti) e garantisce elevate prestazioni pure nelle coltivazioni fortemente meccanizzate.

 

Un "nanetto" Carraro tra gli specializzati

Nato per lavorare in vigneti a tendone, pergola e semipergola, Compact VLB è contraddistinto da un baricentro piuttosto basso, nonché da un cofano e un posto di guida che presentano altezze inferiori rispetto alla media del settore (il cofano arriva a 1.272 millimetri). Ciò garantisce un'ottima visibilità anteriore, a cui si aggiunge un'estrema maneggevolezza durante la svolta a fine filare dovuta al passo corto e all'angolo di sterzata di 55 gradi.

La new entry in mostra a Bologna può contare su parafanghi registrabili in funzione del raggio ruota posteriore e su molteplici soluzioni che la rendono performante quanto una trattrice di gamma superiore.
 
Carraro Agricube VL 115 ad Eima 2018
Carraro Agricube VL 115 ad Eima 2018

 

Gamma Agricube, un must in vigneto e frutteto

A detta di Carraro Tractors, "i nuovi Compact presentano molte analogie con i trattori Agricube, a cominciare dalla geometria peculiare degli specializzati e dall'offerta di trasmissioni e assali simile". Dunque, ad Eima non potevano mancare gli Agricube VLB da 105 cavalli, VL (Vigneto Largo) da 115 cavalli e F (Frutteto) da 95 cavalli, dotati di propulsori Stage IIIB, di cabina (Low Profile sul VLB) e lanciati ad Enovitis in campo 2017.

La larghezza minima fuori tutto passa dai 1.350 millimetri del modello VLB, ideale per le attività sotto impianti a tendone grazie al profilo ribassato, a meno di 1.400 millimetri del VL, idoneo per l'impiego in vigneti a spalliera ad alta densità e munito di cabina larga 1.010 millimetri. La larghezza aumenta su Agricube F, trattore versatile, compatto e stabile che può essere usato non solo in frutteto, ma anche in azienda per le operazioni di movimentazione e trasporto.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 183.189 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner