Uva da tavola: Bella vigna premia la sostenibilità e l'innovazione

Cinque le aziende agricole che si aggiudicheranno i riconoscimenti. La premiazione si svolgerà il prossimo 24 novembre a Bari

bella-vigna-2017.jpg

La premiazione avverrà il 24 novembre prossimo

Promuovere, sostenere e valorizzare le aziende che producono uva da tavola sana e buona non solo per i consumatori, ma anche per l'ambiente e per gli operatori. Questo il principale obiettivo del "Premio Bella vigna", che ha visto quest'anno la partecipazione di 50 aziende agricole. I vincitori saranno premiati il prossimo venerdì 24 novembre.

Il premio, promosso dall'Associazione "Bella Vigna", mira a valorizzare il territorio e a stimolare una sana competitività tra le aziende agricole, premiando l'innovazione in tutte le sue forme (tecnica, varietale e strutturale) e l'adozione di pratiche ecosostenibili nella conduzione del vigneto.

A valutare i vigneti è stata chiamata una giuria composta da quattro esperti del settore della viticoltura da tavola: Matteo Spagnuolo, ricercatore al dipartimento di Scienze del suolo, della pianta e degli alimenti dell'Università di Bari, Carmelo Sigliuzzo, agronomo ed esperto in qualità e sicurezza degli alimenti, Francesco Gentile e Giacomo Mastrosimini, tecnici di campo. 

I giudici durante i sopralluoghi nelle aziende partecipanti, nell'ambito della loro attività di valutazione, hanno dovuto considerare diversi parametri, tra i quali:
  • l'attuazione delle buone pratiche agricole (irrigazione razionale, oculata gestione del terreno e della fertilità, lotta integrata);
  • il rispetto dell’ambiente circostante e cura del territorio;
  • l'equilibrio vegeto-produttivo del vigneto;
  • la qualità estetica e organolettica del prodotto;
  • l'uniformità del vigneto e del prodotto;
  • il contenimento dei costi di gestione;
  • l'assenza di fisiopatie e malattie;
  • l'innovazione tecnologica.
Nel corso della serata di premiazione, alla quale sarà possibile partecipare solo su invito, prenderanno la parola esponenti del settore ortofrutticolo internazionale:
  • Trini Dìaz Gallego - dirigente tecnico Moyca Spagna, che esporrà la sua "Esperienza tecnica nella conduzione di una grande azienda di uva da tavola in Spagna";
  • Cristina Fabbroni - responsabile tecnico Jingold Spa, che si occuperà di "Innovazione e qualità nella produzione agricola. L'esperienza di Jingold";
  • Michele Dall'Olio - business development manager Fresh4cast Londra, che discuterà di "Uva da tavola: numeri e nuovi scenari di un mercato sempre più grande". 
Ad aggiudicarsi i premi saranno cinque aziende agricole: oltre alle prime tre classificate, verranno premiate anche le aziende che si sono distinte nell'ambito della sostenibilità e dell'innovazione.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 187.183 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner