Piralide e diabrotica: Ampligo® controlla entrambe

L'insetticida di Syngenta Italia, contenente lambda-cialotrina e chlorantraniliprole, controlla entrambi i fitofagi del mais sfruttando la doppia efficacia ovolarvicida su piralide e adulticida su diabrotica

Contenuto promosso da Syngenta Italia
syngenta-ampligo-mais-2021.jpg

La soluzione di Syngenta contro piralide e diabrotica

Entro fine giugno inizieranno a palesarsi le infestazioni di piralide (Ostrinia nubilalis), come pure faranno la propria comparsa gli adulti di diabrotica (Diabrotica virgifera). Questi sono i due principali fitofagi del mais, coltura che va quindi protetta tramite i più opportuni trattamenti insetticidi, possibilmente capaci di controllare entrambi con una sola applicazione.

La soluzione ottimale in tal senso porta il nome di Ampligo®, insetticida distribuito da Syngenta Italia e formulato come sospensione concentrata a base di lambda-cialotrina e chlorantraniliprole. Una miscela a due vie, questa, che incontra quindi le esigenze di maiscoltori e contoterzisti quanto a flessibilità di impiego e, soprattutto, di risultati. Da un lato lambda-cialotrina apporta un elevato potere abbattente sia sugli adulti di diabrotica, sia sulle larve di piralide. Chlorantraniliprole offre invece una doppia azione ovolarvicida su ostrinia, integrando inoltre l'efficacia di lambda-cialotrina su diabrotica. Tali sinergie d'azione permettono cioè di controllare entrambe le avversità con una sola applicazione.

Oltre però ad assicurare alti livelli di efficacia in campo, i modi d'azione altamente complementari di lambda-cialotrina e chlorantraniliprole rendono parimenti Ampligo® un valido strumento antiresistenza. Le peculiarità delle due sostanze attive vengono inoltre esaltate dall'eccellente qualità formulativa del prodotto, fondata sulla consolidata tecnologia Zeon sviluppata da Syngenta. Questa si basa sulla presenza di nanocapsule dalle dimensioni estremamente ridotte, al fine di assicurare un'omogenea distribuzione del prodotto e un rilascio veloce delle sostanze attive, motivo per il quale non necessita dell'aggiunta di alcun bagnante.

Inoltre, un aspetto da non trascurare nella stagione di impiego su mais è il caldo considerevole. In tali condizioni Ampligo® assicura comunque la massima efficacia, in quanto le nanocapsule proteggono dall'azione diretta dei raggi solari, aumentando la persistenza d'azione soprattutto di lambda-cialotrina.

Scarica il depliant di Ampligo®

Guarda il video su Ampligo®
 

Due obiettivi con un trattamento

Contestualmente all'applicazione di Ampligo® è possibile fronteggiare anche altre due avversità del mais, ovvero l‘elmintosporiosi e la ruggine. Contro questi patogeni Syngenta Italia propone Amistar®, contenente azoxystrobin. Diversi i vantaggi derivanti da questo tipo di applicazione: oltre a controllare le patologie del mais, preservando l'efficienza degli apparati fogliari, il fungicida della Casa di Basilea induce una serie di benefici alla fisiologia della coltura, la quale vede da un lato massimizzare l'attività fotosintetica e il proprio stay green, mentre dall'altro riesce a sfruttare al meglio la risorsa idrica grazie a una migliorata gestione dell'apertura e chiusura degli stomi.

Oltre ad avere ottenuto l'estensione di impiego su mais, ad Amistar® è stata concessa anche un'autorizzazione per usi eccezionali su mais dolce per il controllo di elmintosporiosi. Tale impiego è stato consentito a partire dal 21 maggio fino al 17 settembre 2021.
Il periodo di pre fioritura del mais risulta quindi ottimale per l'applicazione della miscela di Ampligo® e Amistar®, permettendo con un solo trattamento di controllare una molteplicità di avversità, come pure di conferire importanti benefici alla coltura senza aggravi nei costi gestionali dovuti all'operato dei contoterzisti.

Scarica il depliant di Amistar®