Botector è New! Ora anche su monilia delle drupacee

Il fungicida microbiologico di Manica non imbratta il frutto e ne raddoppia la shelf life

Contenuto promosso da Manica
botector-new-fonte-manica1.png

Botector New è formulato in granuli dispersibili in acqua

L'antibotritico di Manica è stato rinnovato a marzo 2020. Oltre all'etichetta più ampia, si rinnova anche la formulazione (fino a 30 mesi di shelf life) e il packaging (confezione da 1 kg).

Botector New è un fungicida microbiologico a base di Aureobasidium pullulans che agisce competendo per il nutrimento e lo spazio creando uno scudo naturale che ostacola l'ingresso della botrite. Inoltre, l'A. pullulans, in condizioni di stress termico e idrico, forma un polisaccaride, il pullulano, che funge da barriera contro l'ingresso di batteri e funghi. Questi meccanismi di azione non inducono alcun tipo di resistenza ai vari fughi patogeni (No Frac). Botector si è dimostrato efficace nelle varie prove effettuate negli anni passati e dal 2020 è autorizzato anche su fragola e pomodoro.
Dallo scorso 8 maggio e fino a al 4 settembre 2020, per un totale di 120 giorni, Botector New potrà essere utilizzato in via emergenziale anche sulle drupacee (pesco, albicocco, susino e ciliegio) per la lotta alla monilia, al dosaggio di 1 kg/ha.

Botector New per la lotta alla monilia è una scelta efficace: può essere usato tra uno stacco e l'altro, non imbratta il frutto e raddoppia la sua shelf life. I vari test condotti negli scorsi anni hanno dimostrato che Botector New è paragonabile a standard chimici altamente efficaci con il vantaggio però di non avere tempo di carenza e di non lasciare nessun residuo sui frutti.

Il prodotto è formulato in granuli dispersibili in acqua: scarica la scheda tecnica di Botector New.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 234.273 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner