Borneo, l'innovativo acaricida nel catalogo Isagro Italia e Siapa

Dalla ricerca Sumitomo e distribuito da Isagro Italia e Siapa, l'acaricida adatto per la frutti-viticoltura, l'orticoltura, le ornamentali e le floricole

Questo articolo è stato pubblicato oltre 11 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

Logo Borneo 2010 - ok.jpg

Borneo, innovativo acaricida

Borneo è un acaricida ovo-larvicida a base di etoxazole, principio attivo sviluppato dalla Sumitomo Chemical Company e distribuito in Italia da Isagro Italia e Siapa

Borneo ha evidenziato un’eccellente attività nei confronti di Tetranychus urticae, Panonychus ulmi, Panonychus citri ed Eotetranychus carpini ed agisce sia sulle uova che contro tutte le forme giovanili già a 25-55 g/ha di principio attivo.
Borneo non è classificato e quindi può essere acquistato anche senza il patentino per l’uso degli agrofarmaci. Possiede un favorevole profilo eco-tossicologico e una notevole persistenza d’azione.

Meccanismo d’azione: l’attività ovicida del principio attivo si esplica a livello della vitalità delle uove, mentre l’attività sugli stadi larvali consiste nell’inibizione del processo della muta agendo sulla sintesi della chitina. E’ classificato dal gruppo europeo sugli insetticidi IRAC come inibitore della crescita.
Borneo non ha nessuna attività diretta sull’adulto, ma ne riduce il potenziale riproduttivo mediante azione trans-ovarica.
In virtù del meccanismo d’azione originale, non sono stati osservati fenomeni di resistenza incrociata con altri acaricidi ed altre famiglie chimiche.

Azione translaminare: le prove condotte hanno evidenziato che il prodotto applicato sulla pagina superiore della foglia controlla efficacemente le uova e le neanidi presenti anche sulla pagina inferiore.

Resistenza al dilavamento e persistenza d’azione: in ambiente controllato, con condizioni di piovosità artificiale di 20 mm dopo 1 ora dal trattamento, Borneo mantiene un elevato livello di attività. Nei test di efficacia si evidenzia la lunga persistenza d’azione con elevati livelli di protezione della coltura trattata.

Selettività colturale: il formulato nelle normali condizioni d’impiego non ha mai evidenziato sintomi di fitotossicità sulle diverse colture e non sono stati osservati effetti negativi sulla qualità della frutta o nei processi industriali di trasformazione.

Efficacia: Le prove sperimentali condotte in pieno campo negli areali italiani, confermano che Borneo può raggiungere livelli di efficacia sino al 100%, anche nelle situazioni in cui gli acaricidi presenti sul mercato manifestano gravi cali di attività.

Effetti sugli organismi utili: le prove di laboratorio, di campo e semicampo eseguite in accordo con i protocolli OILB, hanno evidenziato l’ottima selettività del prodotto sugli stadi adulti e minimi effetti verso alcune forme giovanili dei principale entomonofauna utilie quali antocoridi, crisopa, coccinellidi, fitoseidi, afelinidi. Inoltre si evidenzia la bassa tossicità acuta per ingestione e per contatto verso le api. Complessivamente Borneo ha dimostrato una ridotta influenza nella dinamica delle popolazioni degli organismi utili.

Colture registrate e modalità d’impiego
Per il controllo di Panonychus ulmi, Tetranychus urticae, Panonychus citri impiegare Borneo ad inizio infestazione (alla comparsa delle prime forme mobili). Se si è in presenza di adulti e preferibile una miscela con un adulticida.

- Melo, pero, pesco, nettarine, albicocco, agrumi (arancio, mandarino, limone, clementino, limetta, bergamotto, cedro, pompelmo, pomelo, tangerino, chinotto, arancio amaro): 35-50 ml/hl (400-500 ml/ha).
- Vite: 25 ml/hl (250 ml/ha);
- Cocomero, melone, zucca: 40-50 ml/hl (400-500 ml/ha;
- Pomodoro, Melanzana: 35-50 ml/hl (300-500 ml/ha);
- Fragola: 50 ml/hl (500 ml/ha);
- Ornamentali, Floricole: 25-50 ml/hl (250-500 ml/ha).

Formulazione: (110 g/l) Sospensione Concentrata, confezioni da 0,1 e 0,5 litri.
Classificazione: Pericoloso per l'ambiente (N), non richiede il patentino.
Per tutte le colture è consentita una applicazione per stagione.

Tempi di carenza:
Pomacee: 28 giorni
Vite: 28 giorni
Drupacee: 14 giorni
Agrumi: 14 giorni  
Cocomero, Pomodoro, Melanzana: 3 giorni  
Fragola: 3 giorni

Per informazioni: Isagro Italia srl

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 271.087 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner