'Valori e valore del carciofo italiano'

Alghero (SS), 19 marzo 2010. Bayer CropScience e Regione Sardegna, insieme per il carciofo

Questo articolo è stato pubblicato oltre 10 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, leggi le ultime novità di Bayer.

carciofo-cardo-libro-bayer-coltura-e-cultura-180.jpg

Carciofo, "il re dell'orto": l'Italia ne è sia il maggior produttore sia il maggior consumatore a livello mondiale. La cinaricoltura italiana è considerata un modello di riferimento per gli altri paesi: l'importante ruolo svolto dalla ricerca negli ultimi cinquant'anni ha favorito l'introduzione di numerose innovazioni nella tecnica colturale, nonché la conoscenza degli aspetti biochimici e delle proprietà medicinali e nutrizionali della pianta.

Questi ed altri temi saranno approfonditi nel convegno "Valori e valore del carciofo italiano", organizzato da Bayer CropScience in collaborazione con la Regione Sardegna, Assessorato Agricoltura e Riforma Agro-pastorale, in occasione della presentazione del volume "il carciofo e il cardo", collana "Coltura&Cultura". L'evento si svolgerà Venerdì, 19  marzo 2010, ore 10.30, presso il Cinema Miramare (Piazza Sulis, 1 - Alghero, Sassari); sarà aperto da Frank Terhorst, amministratore delegato Bayer CropScience e Andrea Prato, assessore all'Agricoltura e Riforma Agro-pastorale Regione Sardegna.

L'incontro sarà l'occasione per comunicare tutti gli aspetti più o meno noti di questa importante coltura, attraverso la testimonianza di alcuni dei settanta autori che hanno contribuito alla realizzazione del volume, in risposta a quanto emerso dall'indagine su vissuto e consumi del carciofo che sarà presentata da Daniele Tirelli (Iulm) in anteprima durante l'incontro.

Moderatore sarà Duccio Caccioni del Centro Agroalimentare di Bologna. Il convegno è organizzato in collaborazione con le agenzie regionali Agris e Laore.

 

La collana "Coltura & Cultura" è pubblicata con il marchio editoriale Scripte promossa da Bayer CropScience.